19 Settembre 2020 - 12:23

Tar Lazio: respinta domanda cautelare Royalbet

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio, Sezione Seconda, ha respinto quest’oggi l’istanza cautelare della Royalbet Srl per l’annullamento del provvedimento con il quale ADM aveva confermato gli avvisi di

09 Luglio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio, Sezione Seconda, ha respinto quest’oggi l’istanza cautelare della Royalbet Srl per l’annullamento del provvedimento con il quale ADM aveva confermato gli avvisi di pagamento ricevuti il 10.06.14 e 30.09.14 i quali liquidavano sanzioni ed interessi relativi al ritardo nel pagamento dei flussi finanziari di cui alla convenzione di concessione di giochi.

Considerato che, trattandosi di una controversia meramente patrimoniale, non sembra ricorrere il requisito del periculum in mora; ritenuto, ad ogni buon conto, che, ad una prima delibazione, il ricorso non appare assistito da adeguato fumus boni iuris in quanto i fatti in relazione ai quali è stato adottato il provvedimento applicativo della penale sembrano risalire ad epoca anteriore all’adeguamento della convenzione di concessione, il Tar ha deciso di respingere l’istanza.

PressGiochi