27 Ottobre 2020 - 10:16

Svezia. L’Amusement Park di Liseberg multato da Spelinspektionen

Liseberg, un parco di divertimenti nella capitale svedese Göteborg, è stato colpito con una multa di 20.000 SEK (£ 1.762 / € 1.932 / $ 2.282) dall’Ispettorato del gioco del paese (Spelinspektionen) dopo aver consentito ai minori di giocare con le macchine artigli nei locali.

09 Settembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Liseberg, un parco di divertimenti nella capitale svedese Göteborg, è stato colpito con una multa di 20.000 SEK (£ 1.762 / € 1.932 / $ 2.282) dall’Ispettorato del gioco del paese (Spelinspektionen) dopo aver consentito ai minori di giocare con le macchine artigli nei locali. Le macchine ad artigli, note anche come gru ad artiglio o grabber, consentono ai giocatori di pagare per un tentativo di manovrare una gru in miniatura per afferrare un oggetto in un serbatoio di vetro, e si trovano nelle sale giochi di tutto il mondo. Tuttavia, in Svezia, sono classificate come una forma di slot machine, che paga i premi sotto forma di merci piuttosto che di denaro. Pertanto, sono limitati ai giocatori di età pari o superiore a 18 anni. Dopo un suggerimento da parte del pubblico, Spelinspektionen ha effettuato la sorveglianza di Liseberg e ha scoperto che non c’erano segni che informassero gli avventori del limite di età e che i minori sono stati visti giocare ai giochi accompagnati da adulti. Il regolatore ha spiegato che Liseberg, rinnovando la sua licenza di gioco commerciale terrestre nell’aprile 2019, riteneva che i limiti di età non fossero più applicati e, una volta ricevuta la licenza, ha tolto i segnali. Ciò era dovuto ai limiti di età precedentemente evidenziati nel documento di licenza. Poiché la licenza aggiornata non conteneva queste informazioni, la direzione del parco aveva erroneamente presunto che le macchine non fossero più soggette a limiti di età. Questo è stato rettificato, con i segni dell’età restaurati. Spelinspektionen ha osservato che ciò equivaleva a una violazione dello Swedish Gaming Act, per il quale i trasgressori sono passibili di essere puniti con una multa di almeno 5.000 SEK e al massimo del 10% del fatturato annuo di un’azienda. Liseberg, ha affermato, ha generato entrate per 9,8 milioni di corone svedesi dalle sue operazioni di gioco d’azzardo autorizzate nel 2019. Ha affermato che l’argomento di Liseberg secondo cui non era a conoscenza dei regolamenti ne ha fatto una grave violazione. Tuttavia, ha ritenuto che ci fossero poche o nessuna possibilità che i reati si ripetessero, il che significa che era giustificato un avvertimento piuttosto che una sanzione più grave come la revoca della licenza. Questo avvertimento dovrebbe essere combinato con una multa, che avrebbe potuto raggiungere SEK 984,408, o il 10% del fatturato del parco dai suoi prodotti di gioco con licenza. Il regolatore alla fine ha concluso che poiché era incentrato su una forma di gioco a basso rischio, una multa di 20.000 SEK era una punizione appropriata.

 

 

PressGiochi