24 Ottobre 2020 - 02:51

Svezia. I limiti per i casinò online fanno precipitare le entrate

Gli operatori di gioco d’azzardo online in Svezia hanno visto precipitare le entrate a causa dei nuovi limiti su depositi e bonus. La dichiarazione dei redditi per i mesi di giugno, luglio e agosto ha mostrato che alcune società hanno registrato un calo delle entrate fino al 30%.

07 Ottobre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Gli operatori di gioco d’azzardo online in Svezia hanno visto precipitare le entrate a causa dei nuovi limiti su depositi e bonus. La dichiarazione dei redditi per i mesi di giugno, luglio e agosto ha mostrato che alcune società hanno registrato un calo delle entrate fino al 30%. La Svezia ha introdotto, il 2 luglio, un limite di deposito temporaneo di 5.000 SEK (476 euro) e un limite di 100 SEK sulle offerte di bonus. La misura è stata progettata per ridurre le possibilità di danni legati al gioco d’azzardo durante la pandemia.

Le cifre per i mesi successivi mostrano che il Gruppo Kindred, che gestisce Unibet e Maria Casino, ha visto le vendite diminuire del 28,7% da 101 milioni di corone svedesi a giugno a 72 milioni di corone svedesi ad agosto. LeoVegas ha registrato un calo delle entrate del 29,6% a 57 milioni di SEK e Hero Gaming del 27,8% a 13 milioni di SEK. Le vendite svedesi di Comeon Group sono diminuite del 29,6% da 118 milioni di corone svedesi a 83 milioni di corone svedesi ad agosto. Bet365, che si concentra principalmente sullo sport, ha ottenuto risultati migliori con entrate in calo del 6% a 64 milioni di corone svedesi. Le scommesse sportive sono state esentate dalle nuove misure. Nel frattempo, l’operatore statale di scommesse ippiche Ab Trav Och Galopp (ATG) ha registrato un aumento delle vendite del 20,2% anno su anno ad agosto.

Gustaff Hoffstedt, CEO dell’associazione degli operatori di iGaming Branschföreningen för Onlinespel (BOS), ha detto che gli operatori dipendenti dai casinò soffrono questo calo perché i giocatori svedesi stanno evitando le nuove restrizioni trasferendo il gioco agli operatori d’oltremare, spiegando: “Le società di gioco svedesi che dipendono dai casinò sono sotto pressione. Il limite di deposito ha significato l’abbandono da parte di molti giocatori del sistema di licenze. Le nostre società associate sono generalmente autorizzate in 10-15 paesi o più. Se la Svezia sta andando male, ci sono altri paesi in cui è attiva e dove le cose stanno andando meglio”.

 

 

PressGiochi