13 Maggio 2021 - 14:01

Sport e Salute S.p.A collaborerà con l’Osservatorio Italiano Esports

Sport e Salute S.p.A collaborerà con l’Osservatorio Italiano Esports, la prima piattaforma B2B di networking e formazione per gli operatori del settore. L’accordo rientra nella strategia della Società di conoscere

24 Marzo 2021

Print Friendly, PDF & Email

Sport e Salute S.p.A collaborerà con l’Osservatorio Italiano Esports, la prima piattaforma B2B di networking e formazione per gli operatori del settore. L’accordo rientra nella strategia della Società di conoscere le dinamiche del mondo esportivo italiano, e anche di valorizzare in questo settore il suo programma di accelerazione di startup sportstech. Sport e Salute Spa è la Società dello Stato costituita dalla legge 30 dicembre 2018, n. 145.

Nell’anno 2020 la Società si è dotata di un piano strategico pluriennale, l’Action Plan 2020-22. Il Piano, nato in un contesto storico particolare a causa della diffusione dell’emergenza epidemiologica legata al virus Covid-19 ha infatti posto l’intero Paese – e con esso il sistema sportivo – di fronte ad enormi e nuovi obiettivi. La sfida della Società è ardua: promuovere lo stato di salute e benessere del Paese attraverso la cultura e la pratica sportiva e l’attività fisica in tutte le fasi della vita dell’individuo, singolarmente o in gruppo, all’interno di un contesto di rafforzamento di un modello educativo, formativo e di coesione sociale. Nel 2020, grazie all’intervento straordinario dello Stato, la Società ha sostenuto il sistema sportivo italiano con oltre 1 miliardo di euro di risorse economiche, con progettualità ed attività sociali, con servizi e supporti tech-digital, formativi, medico-sanitari, organizzando e supportando eventi sportivi internazionali e gestendo due tra i più grandi asset sportivi italiani, il Parco del Foro Italico e lo Stadio Olimpico.

“Sport e Salute SpA ha una doppia anima: sociale ed industriale. Gli esports rappresentano un ponte straordinario per parlare e coinvolgere i ragazzi, che sono centrali nelle politiche di promozione dell’educazione, del benessere e della salute attraverso lo sport – dichiara Vito Cozzoli, presidente e amministratore delegato di Sport e Salute – Noi adulti dobbiamo essere in grado di aprire un dialogo con le generazioni digitali, parlare la loro lingua e scendere nel loro campo di gioco, cercando di raccontargli quanto è appassionante e divertente fare sport e stare insieme agli altri. Per farlo abbiamo pensato a Wesportup, l’Acceleratore di start up innovative negli ambiti sport e salute con due super co-fondatori, CDP Venture Capital SgR e Startupbootcamp, convinti che grazie all’infrastrutturazione tecnologica e allo sviluppo di creatività e ricerca potranno nascere i nuovi strumenti dello sport del futuro”.

 

 

PressGiochi