27 Novembre 2022 - 02:19

Spoil system: possibile cambio di guardia ai vertici dell’Entrate e dei Monopoli

Cambio della guardia ai vertici di molte società controllate dello Stato, di Istituti pubblici e Agenzie. In molti casi la scadenza degli incarichi sarà fra pochi mesi, cioè subito dopo

30 Settembre 2022

Print Friendly, PDF & Email

Cambio della guardia ai vertici di molte società controllate dello Stato, di Istituti pubblici e Agenzie. In molti casi la scadenza degli incarichi sarà fra pochi mesi, cioè subito dopo l’insediamento del nuovo governo. Allora si capirà quanto lo spirito di spoil system inciderà sulla nuova nomenklatura. Il meccanismo, riguarda direttamente i massimi vertici della Pa e prevede che tutte le figure apicali decadano 90 giorni dopo la fiducia al nuovo Governo. Entro questo termine il Governo può confermare o sostituire i dirigenti.

In mancanza di un atto di conferma o di sostituzione il dirigente decade in automatico e si dovrà comunque procedere a una nuova nomina. Come spiega Il Sole 24 ore, non rientrano in questo meccanismo automatico le società controllate dallo Stato, molte delle quali però vedono oggi i rispettivi cda in scadenza nella primavera del prossimo anno, coincidenza che permetterà al nuovo Governo di scegliere i suoi uomini tra i dirigenti apicali soggetti allo spoil system: rientrano anche il direttore dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini, il direttore delle Dogane Marcello Minnenna e il direttore del Demanio, Alessandra Dal Verme. Per i due primi alti dirigenti la scadenza del loro mandato triennale (30 gennaio 2023) è concomitante con lo spirare del termine dei 90 giorni previsti dalle norme sullo spoil system, mentre per il direttore Dal Verme il mandato scadrebbe nel maggio 2024.

La prossima primavera sono in scadenza anche altri vertici non soggetti alla tagliola. In particolare il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico.

PressGiochi

×