19 Aprile 2021 - 08:49

Spagna. Indicazioni della DGOJ per la richiesta di estensione delle licenze generali

Vista la prossimità della scadenza del termine di validità delle prime licenze generali rilasciate dal titolare di tale centro direzionale nel 2011 (quelle la cui concessione è avvenuta nell’ambito della

08 Aprile 2021

Print Friendly, PDF & Email

Vista la prossimità della scadenza del termine di validità delle prime licenze generali rilasciate dal titolare di tale centro direzionale nel 2011 (quelle la cui concessione è avvenuta nell’ambito della procedura disciplinata dal disciplinare approvato con ordinanza EHA / 3124/2011 , del 16 novembre), è stato pubblicato il documento “Indicazioni della Direzione Generale per la Regolamentazione del Gioco d’azzardo per la richiesta di estensione delle licenze generali per lo sviluppo e lo sfruttamento delle diverse tipologie di gioco d’azzardo”. Lo scopo del documento è quello di facilitare la corretta evasione da parte dei diversi operatori delle richieste relative al predetto bando, nonché di fungere da guida per quelle corrispondenti a convocazioni successive, al momento opportuno.

La DGOJ spiega:

L’articolo 10 della legge 13/2011, del 27 maggio, che regola il gioco d’azzardo, stabilisce che le licenze generali avranno una durata di 10 anni e sarà prorogabile per un periodo di pari durata; tranne in quei casi in cui, in conformità con le disposizioni della prima sezione dello stesso articolo, il numero di operatori sarebbe stato limitato. Gli stessi termini di validità sono stabiliti nella sezione 1 dell’articolo 12 del regio decreto 1614/2011, del 14 novembre, che sviluppa la legge 13/2011, del 27 maggio, che disciplina il gioco d’azzardo, in materia di licenze, autorizzazioni e registrazioni. D’altra parte, il comma 4 dell’articolo 10 della Legge 13/2011, del 27 maggio, stabilisce i diritti e gli obblighi che avranno i licenziatari delle licenze generali. In particolare, la lettera ”a” prevede che possano sviluppare l’attività di gioco d’azzardo a livello statale, con i diritti e gli obblighi riconosciuti. Allo stesso modo, il comma 3 dello stesso articolo 10 della Legge 13/2011, del 27 maggio, stabilisce che il contenuto minimo delle risoluzioni generali sulla licenza includerà, tra gli altri aspetti, termine di validità, possibilità di proroga e cause di risoluzione della licenza.

Nella sezione sono incluse le licenze generali per lo sviluppo e la commercializzazione delle diverse modalità di gioco: la licenza generale, in conformità con le disposizioni dell’articolo 10.6 della LRJ, ha una durata di dieci anni contati dalla data della sua concessione; la licenza generale concessa è prorogabile, su richiesta del titolare, per un periodo di dieci anni.  La proroga della licenza generale deve essere indirizzata alla Direzione generale per la regolamentazione del gioco d’azzardo durante l’ultimo anno di validità della licenza e almeno quattro mesi prima della data di scadenza, dimostrando: rispetto dei requisiti e delle condizioni che appaiono nel capitolato d’oneri del Bando approvato dall’Ordinanza EHA / 3124/2011, del 16 novembre; utilizzo ininterrotto della licenza per almeno tre quinti del periodo di validità della licenza; il pagamento della tassa sulle attività di gioco e dei corrispettivi per la gestione amministrativa del gioco.

La Direzione generale per la regolamentazione del gioco d’azzardo trasmette le seguenti istruzioni agli operatori del gioco d’azzardo coinvolti, al fine di facilitare il corretto trattamento delle richieste di estensione delle licenze generali relative alla predetta convocazione, nonché quelle corrispondenti a successive convocazioni, nel momento in cui si procederà.”

 

 

PressGiochi