27 Settembre 2020 - 11:45

Spagna: in Andalusia cade l’obbligo delle sale annesse per lo svolgimento del Bingo elettronico

La comunità autonoma spagnola dell’Andalusia ha inviato in questi giorni in Commissione europea la modifica apportata ad un decreto già notificato sul quale sono stati posti degli interventi in merito

23 Giugno 2016

Print Friendly, PDF & Email

La comunità autonoma spagnola dell’Andalusia ha inviato in questi giorni in Commissione europea la modifica apportata ad un decreto già notificato sul quale sono stati posti degli interventi in merito alle norme che disciplinano la modalità del bingo elettronico

La previsione introdotta è volta a eliminare il requisito delle sale annesse per praticare il gioco e adegua la percentuale minima di restituzione dei premi, portandola dall’80% al 70%.

Le attuali circostanze economiche in cui versa il settore del gioco (e, più precisamente, il sottosettore del bingo) in Andalusia rendono opportuno modificare la normativa sulla distribuzione degli annessi delle sale da bingo autorizzate nell’ambito della comunità andalusa.

L’attuale normativa impone lo svolgimento della modalità del bingo elettronico in una sala annessa alla sala da gioco principale. L’ingente investimento richiesto dall’acquisto delle necessarie attrezzature tecnologiche per tale modalità, nonché le necessarie opere di ristrutturazione degli annessi interni, ne hanno resa impossibile la messa in opera.

Per i motivi esposti, si reputa opportuno modificare l’attuale normativa, nonché il fatto che siano le imprese stesse a determinare quali zone, all’interno dei loro locali, siano adeguate allo svolgimento del bingo elettronico.

Il testo volato a Bruxelles verrà esaminato nei prossimi tre mesi dalla Commissione e dagli altri Stati membri: termine dello stand still è previsto per il 19 settembre.

PressGiochi