21 Ottobre 2021 - 11:09

Spagna. Il settore del bingo chiede un risarcimento per l’enorme danno economico subito a causa dal COVID-19

Le associazioni datoriali di bingo spagnole, CEJ e FEJBA, presiedute rispettivamente da Fernando Luis Henar e José Ballesteros Requejo, stanno studiando la presentazione dei ricorsi in tribunale per chiedere un risarcimento per alleviare l’enorme danno economico causato al settore dal COVID-19.

03 Febbraio 2021

Print Friendly, PDF & Email

Le associazioni datoriali di bingo spagnole, CEJ e FEJBA, presiedute rispettivamente da Fernando Luis Henar e José Ballesteros Requejo, stanno studiando la presentazione dei ricorsi in tribunale per chiedere un risarcimento per alleviare l’enorme danno economico causato al settore dal COVID-19. Il bingo affronta una situazione classificata dai suoi gestori come catastrofica a seguito della chiusura prolungata delle sue sale per quattro mesi, del ritorno in attività con gravi limitazioni e del ritorno alla chiusura delle sale in diversi territori autonomi. Tutto ciò ha portato con sé l’obbligo di ricorrere ad ERTES da parte di numerose aziende, la richiesta di ICOS e un panorama di soffocamento economico che mette a rischio la continuità di molte aziende che operano nel settore bingo.

I rappresentanti legali di CEJ e FEJBA stanno analizzando in dettaglio la questione in conformità con le disposizioni della Legge Organica risalente al 1981 che regola lo stato di allarme e che prevede il risarcimento dei danni causati dall’attuazione della suddetta Legge. L’importanza della questione che si pone ha incoraggiato CEJ e FEJBA a collaborare facendo fronte comune per cercare di salvare il settore da una serie di chiusure che possono verificarsi a breve e medio termine.

 

 

 

PressGiochi