28 Gennaio 2021 - 02:46

Spagna. Il governo basco prepara un ordine per cambiare i metodi di pagamento nei luoghi di gioco

Il Vice Consigliere per la sicurezza dei Paesi Baschi, Josu Zubiaga, ha riferito in una riunione telematica del Basque Gaming Council che l’amministrazione sta attualmente lavorando a un ordine che cerca di regolare il cambiamento verso nuove forme di pagamento nei luoghi di gioco.

31 Dicembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il Vice Consigliere per la sicurezza dei Paesi Baschi, Josu Zubiaga, ha riferito in una riunione telematica del Basque Gaming Council che l’amministrazione sta attualmente lavorando a un ordine che cerca di regolare il cambiamento verso nuove forme di pagamento nei luoghi di gioco come misura per la prevenzione dei contagi, nonché per la riduzione delle frodi e del riciclaggio di denaro. Il governo basco ha anche sottolineato che i pagamenti elettronici consentono di contribuire alla prevenzione dei giochi problematici, poiché consentono la tracciabilità delle azioni di gioco degli utenti per una rapida individuazione e l’adozione di misure appropriate. Inoltre, ritiene che i pagamenti elettronici aumentino la sicurezza delle sedi di gioco, il che eviterebbe la necessità di gestire il contante. A questo importante incontro hanno partecipato anche il direttore di Gaming and Shows, Aitor Uriarte e il direttore dell’Ertzaintza, Rodrigo Gartzia.

Il comunicato stampa ufficiale:

“Il governo basco sta elaborando un ordine per regolamentare l’uso di carte di debito bancarie in determinate attività e luoghi di gioco come misura per prevenire il gioco patologico. Il pagamento elettronico può essere un elemento per determinare la tracciabilità per la diagnosi precoce di possibili disturbi. Questo sistema di pagamento è stato accelerato dalla crisi sanitaria del COVID-19. Contribuisce inoltre alla riduzione delle frodi e del riciclaggio di denaro

Il Basque Gaming Council si è tenuto oggi digitalmente presso la sede del governo basco presieduto dal Vice Consigliere per la sicurezza, Josu Zubiaga, che oltre ad altre questioni, ha fatto riferimento all’ordine che il governo basco sta elaborando per regolamentare i requisiti per l’uso di carte di debito bancarie o dispositivi simili in determinate attività e luoghi di gioco. Per il Dipartimento Sicurezza, hanno partecipato all’incontro telematico il Vice-Consigliere, il Direttore Gaming e Spettacoli, Aitor Uriarte e il Direttore dell’Ertzaintza, Rodrigo Gartzia.

Le attività di gioco comportano un notevole utilizzo di monete, il che significa difficoltà nella gestione del contante da parte degli operatori del gioco, nonché una diminuzione della tracciabilità delle operazioni effettuate. D’altra parte, l’implementazione dei sistemi di pagamento elettronico è stata accelerata dalla crisi sanitaria causata dal COVID-19 e dall’adozione delle corrispondenti misure di prevenzione.

Nell’ordine che viene elaborato, il vantaggio dei pagamenti elettronici per garantire la salute degli utenti è evidente da un punto di vista epidemiologico. Inoltre, il pagamento tramite sistemi elettronici può essere un elemento che aiuta a prevenire giochi problematici o dipendenze, consentendo la tracciabilità delle attività di gioco delle persone, e quindi la diagnosi precoce di possibili disturbi e l’adozione di misure di prevenzione adeguate. D’altra parte, si segnala l’impatto di questi pagamenti sul miglioramento della sicurezza delle sedi di gioco, e sulla tracciabilità delle operazioni in esse effettuate, contribuendo così alla riduzione delle frodi e del riciclaggio di denaro”.

 

 

 

PressGiochi