28 Novembre 2020 - 03:01

Spagna. Codere delinea il piano per il futuro dell’azienda

La direzione di Codere ha delineato l’importanza strategica del suo mercato spagnolo per il futuro dell’azienda, nonostante l’inasprimento delle normative nel paese.

21 Ottobre 2020

Print Friendly, PDF & Email

La direzione di Codere ha delineato l’importanza strategica del suo mercato spagnolo per il futuro dell’azienda, nonostante l’inasprimento delle normative nel paese. Alla conferenza dell’operatore “Apostamos x ti” (“Stiamo scommettendo su di te”), l’amministratore delegato Vincente di Loreto ha affermato che Codere cercherà di “raddoppiare gli sforzi e gli investimenti” in Spagna nonostante l’impatto del Coronavirus e nuove controverse restrizioni pubblicitarie. Di Loreto ha descritto la Spagna come un “mercato chiave” per l’azienda, dove aveva grandi speranze di crescita futura, spiegando: “Ci sono, ovviamente, difficoltà e incertezze, soprattutto di natura normativa, ma sono sfide che dovremo affrontare facendo leva sui nostri pilastri strategici, convinti delle potenzialità di questo mercato al di là della situazione attuale”.

Alejandro Rodino, direttore operativo di Codere Spagna, ha fatto eco, sottolineando che il fatturato dell’operatore in Spagna è cresciuto del 16% negli ultimi cinque anni. Rodino ha anche osservato che Codere è l’unico operatore con una presenza al dettaglio in tutte le regioni del paese, dichiarando: “Stiamo continuando a lavorare per consolidare la nostra posizione di leader nelle scommesse sportive nel paese. Inoltre, stiamo ridefinendo la nostra proposta commerciale con un approccio innovativo che ci consente di offrire più valore ai nostri clienti. La nostra strategia omni-canale genera una maggiore fedeltà dei clienti in un mercato che il nostro consiglio di amministrazione considera una priorità”.

Ignacio Diez, direttore del marketing al dettaglio per Codere Spagna, ha poi parlato del potere della partnership dell’operatore con il Real Madrid, di cui Codere è partner ufficiale del negozio di scommesse, sostenendo che ciò sosterrebbe la sua crescita omni-canale. Ha detto che le nuove restrizioni pubblicitarie, che includono il permesso di promozioni televisive e radiofoniche tra le ore 1:00 e le 5:00, oltre al divieto di sponsorizzazioni sportive, influenzerebbero ampiamente il canale online. Avendo una presenza al dettaglio così forte nel paese, ha spiegato Diez, Codere potrebbe continuare a coinvolgere i clienti nei suoi locali, quindi effettuare il cross-sell in online. Questo sarebbe un vantaggio significativo in futuro, ha detto. Mentre i dirigenti hanno parlato delle prospettive spagnole di Codere, l’azienda ha avuto difficoltà nel 2020. C

Emilio Miranda, chief financial officer di Codere Spain, ha affermato che l’azienda ha adottato misure per sostenere la propria posizione finanziaria, comprese le rinegoziazioni dei contratti con i fornitori e le richieste di differimento delle imposte sui giochi e ha dichiarato: “A marzo è stato lanciato un piano di finanziamento con l’obiettivo di mantenere le nostre finanze per far fronte agli obblighi di pagamento del gruppo. In Spagna, abbiamo rinegoziato i contratti con i nostri principali fornitori con l’obiettivo di ridurre i costi fissi e abbiamo avuto anche importanti incontri con le comunità autonome al fine di richiedere sollievo nei doveri di gioco, soprattutto per le macchine di tipo B. A livello aziendale, a marzo sono iniziate le trattative con i nostri obbligazionisti con l’obiettivo di allungare le scadenze del debito e ottenere finanziamenti aggiuntivi per alleviare gli effetti della pandemia”.

 

 

PressGiochi