16 dicembre 2019
ore 01:54
Home Associazioni Spagna. CEJUEGO su scandalo gioco minorile: “Stupisce l’attenzione mediatica riservata ad un fatto illegale”

Spagna. CEJUEGO su scandalo gioco minorile: “Stupisce l’attenzione mediatica riservata ad un fatto illegale”

SHARE
Spagna. CEJUEGO su scandalo gioco minorile: “Stupisce l’attenzione mediatica riservata ad un fatto illegale”

CEJUEGO è la prima associazione a rispondere allo scandalo del minore che ha giocato alla Lotteria del Nino e ha vinto il Gordo, il primo premio del valore di 200mila euro.

La notizia scandalosa del minore che ha acquistato la Lotteria dei giochi di Stato in un’amministrazione, non una ma due volte, come il bambino stesso ha dichiarato ai media, ha segnato l’inizio dell’anno evidenziando le carenze di SELAE quando si tratta di controllare la propria offerta di giochi.

 

CEJUEGO, l’associazione che riunisce gli operatori CIRSA, Codere, CONEI, GRUPPO DC, EGASA, NOVOMATIC, Orenes, R FRANCO e SERVIMATIC, ha affermato: “Sosteniamo fortemente la conformità di tutte le leggi che ci riguardano, in particolare quelle che hanno a che fare con la relazione con il gioco da parte dei minori e gli orientamenti verso la pratica responsabile del gioco da parte di tutti coloro che sono coinvolti in questa attività, che siano operatori o cittadini.
Non vogliamo nascondere la sorpresa che un’associazione come la nostra ha avuto nel venire a conoscenza di casi di gioco da parte di minori come quanto accaduto per il Sorteo del Niño  gestito da SELAE, ma ancora di più siamo stati sorpresi dal trattamento che è stato dato sui media a un fatto chiaramente illegale e che potrebbe incoraggiare la partecipazione a questi sorteggi da parte di minori, un aspetto su cui siamo radicalmente contrari”.

Circa le azioni che possono essere intraprese CEJUEGO suggerisce: “Come Associazione richiederemo un incontro con le autorità che regolano l’attività del gioco presso il Ministero delle Finanze e la direzione del SELAE per richiedere informazioni su questo caso e incontrare la sua politica e priorità rispetto ai minori prima di decidere in merito”.

 

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN