10 Agosto 2020 - 12:31

Spagna: approvato Piano nazionale contro match fixing e frodi nelle scommesse

La CONFAD amplia il proprio lavoro e si impiega su quattro assi principali: analisi e diagnosi, divulgazione e consapevolezza, controllo e monitoraggio e studio delle normative e delle operazioni attuali.

30 Luglio 2020

Print Friendly, PDF & Email

La Commissione nazionale per combattere la manipolazione delle competizioni sportive e le frodi sulle scommesse (CONFAD) ha approvato il suo piano nazionale per il periodo 2020-2021, con quattro aree di lavoro principali e l’obiettivo di coprire un ampio spettro di eventi.

Il Ministero degli Affari dei consumatori presiede CONFAD, in coordinamento con il Consiglio superiore dello sport, la polizia nazionale, la guardia civile, le federazioni sportive, gli organizzatori di competizioni sportive e gli operatori di gioco.

“La crescente rilevanza e la costante evoluzione della manipolazione delle competizioni sportive e delle frodi nelle scommesse dimostrano la necessità di avere un approccio efficace nella lotta contro questa pratica”, afferma questo organo, la cui presidenza di turno attualmente corrisponde al Direttore generale del Regolamento del Gioco del Ministero del Consumo, Mikel Arana.

Oltre al Ministero degli affari dei consumatori – attraverso la direzione generale per il regolamento del gioco d’azzardo, DGOJ – CONFAD riunisce i rappresentanti del Consiglio superiore per lo sport, la polizia nazionale, la guardia civile, la Federazione di calcio spagnola reale, la Federazione di tennis spagnola reale, La Liga, Associazione di calciatori spagnoli, Bet365, Sportium, Codere e GVC Holdings.

Il piano nazionale per combattere la manipolazione delle competizioni sportive e la frode nelle scommesse articola un totale di 21 misure per gli anni 2020 e 2021 e che sono strutturate in quattro aree di intervento: analisi e diagnosi, divulgazione e consapevolezza, controllo e monitoraggio e studio delle normative e delle operazioni attuali.

Area di analisi e diagnosi: sottolinea la necessità di migliorare le conoscenze sul fenomeno della manipolazione delle competizioni sportive e delle frodi nelle scommesse, al fine di promuovere la prevenzione di pratiche fraudolente. Le sue otto misure getteranno le basi per una prima conoscenza obiettiva condivisa da tutti i membri della Commissione.
Area di diffusione e sensibilizzazione: gli atleti, gli allenatori e gli altri partecipanti alle attività sportive, nonché qualsiasi attore rilevante nel settore del gioco d’azzardo, devono essere ampiamente consapevoli dell’attuale quadro giuridico, delle limitazioni alle quali sono soggetti e dei rischi e delle minacce esistenti in questo settore.
Area di controllo e monitoraggio: le sue quattro misure mirano a migliorare le attività di monitoraggio e follow-up attualmente esistenti, promuovendo i canali di trasmissione delle informazioni e il lavoro congiunto di tutti gli attori e le entità coinvolti nella lotta contro la manipolazione e la frode.
Area di studio delle normative e delle operazioni attuali: assicura che il quadro giuridico sia adattato il più accuratamente possibile alla realtà. Il suo aggiornamento permanente è particolarmente importante poiché la situazione è aggravata dal costante cambiamento e dalle innovazioni tecnologiche.

Il DGOJ ricorda che nella prevenzione, indagine e repressione dei crimini legati alla predeterminazione dei risultati delle competizioni sportive – relative o meno alle scommesse – la collaborazione di tutti gli attori interessati è essenziale: le forze di sicurezza dello Stato, regolatori nazionali, federazioni e organizzatori di competizioni sportive, operatori e fornitori di servizi di gioco.

Sin dalla sua creazione, il DGOJ ha collaborato con la polizia giudiziaria all’analisi delle informazioni sulle scommesse. In questo quadro di collaborazione della polizia per la lotta contro le partite truccate e le frodi nelle scommesse sportive, il DGOJ ha collaborato a diverse operazioni, tra cui Bitures, Oikos, Cortés, Pizarro, Eldense e Futures.

 

 

PressGiochi