10 Agosto 2020 - 13:34

SNAI, riparte la MotoGp. Marquez nel suo regno, il terzo successo consecutivo a Jerez vale 1,85

Sette stagioni in MotoGP e mai giù dal podio a Jerez. Se c’è un dominatore sul circuito spagnolo quello è Marc Marquez: il campione del mondo in carica, sul tracciato

16 Luglio 2020

Print Friendly, PDF & Email

Sette stagioni in MotoGP e mai giù dal podio a Jerez. Se c’è un dominatore sul circuito spagnolo quello è Marc Marquez: il campione del mondo in carica, sul tracciato amico, non conosce rivali e quest’anno visto che la gara iberica aprirà il mondiale, vuole mettere subito le cose in chiaro. I betting analyst di SNAI vedono l’otto volte campione del mondo, e la sua Honda RC213V, nettamente favoriti per il terzo successo consecutivo, quarto assoluto, a Jerez con una quota piuttosto bassa, 1,85. Le insidie maggiori potrebbero arrivare da Maverick Viñales. Il centauro della Yamaha, a differenza del connazionale, ha invece un rapporto complicato con il tracciato andaluso dove, al massimo, ha centrato un terzo posto nella scorsa stagione. La prima vittoria a Jerez per Viñales è in lavagna a 3,50. Attenzione però a Fabio Quartararo: il francese della Yamaha Petronas, che il prossimo anno affiancherà proprio Viñales con il team ufficiale di Iwata, è il terzo favorito a 4,00. Non sembra in discesa la strada per i piloti e le moto italiane. Valentino Rossi, alla sua stagione numero 21 nella classe regina, ha sempre amato Jerez, come dimostrano le sette vittorie conquistate sul tracciato spagnolo: l’ottavo successo del Dottore pagherebbe 15 volte la posta. Indietro le due Ducati ufficiali alle prese anche con problemi fisici dei due piloti: Andrea Dovizioso, reduce dall’infortunio alla clavicola, è dato vincente a 20 mentre Danilo Petrucci, caduto durante i test proprio a Jerez, è in quota a 75.

 

Marquez, la nona sinfonia mondiale a 1,60 – Marc Marquez rimane l’uomo da battere anche per la corona mondiale. Da quattro anni il pilota di Cervera, che complessivamente ha otto titoli mondiali in bacheca, è l’incontrastato padrone della MotoGP e la nona sinfonia iridata, secondo i quotisti SNAI, è molto probabile vista la quota di 1,60. In ottica titolo sono due gli avversari da temere, entrambi in sella alla Yamaha: sia Viñales che Quartararo sono dati a 5,50. Le speranze tricolori sono affidate ad Andrea Dovizioso e alla Ducati: dopo tre anni alle spalle di Marquez, il successo del pilota di Forlì è quotato a 7,50. Ma il sogno di molti rimane il decimo titolo di Valentino Rossi: l’impresa del Dottore, a distanza di 11 anni dall’ultima corona iridata, pagherebbe 25 volte la posta.

 

 

PressGiochi