19 settembre 2019
ore 00:33
Home Estero Slovenia: abolito l’obbligo di avere una sede legale nello Stato per chi vuole offrire giochi

Slovenia: abolito l’obbligo di avere una sede legale nello Stato per chi vuole offrire giochi

SHARE
Slovenia: abolito l’obbligo di avere una sede legale nello Stato per chi vuole offrire giochi

La Slovenia ha inviato a Bruxelles il decreto che reca la modifica della disciplina del proprio sistema di giochi d’azzardo.

Le proposte di modifica alla legge sul gioco d’azzardo prevedono l’assegnazione di una licenza per l’organizzazione di giochi d’azzardo tradizionali su base permanente e di una licenza per lo svolgimento dell’attività di esercizio delle scommesse rispettivamente a Loterija Slovenije d.d. e Športna loterija d.d.

Nel dettaglio, si mira a:

– istituire un quadro giuridico compatibile con il diritto dell’Unione europea;
– garantire una gestione del gioco d’azzardo socialmente responsabile;
– migliorare la qualità e la modernità dell’offerta di giochi d’azzardo;
– eliminare le barriere amministrative.

Le modifiche proposte introdurranno inoltre ulteriori restrizioni in materia di pubblicità.

È prevista l’introduzione di un nuovo tipo di licenza che consentirà la gestione di giochi d’azzardo speciali tramite Internet o altri mezzi di telecomunicazione. L’obbligo di ottenimento di un’autorizzazione preventiva per la gestione dei casinò in Slovenia sarà soppresso.

Sarà altresì soppresso l’obbligo per i licenziatari di avere una sede legale in Slovenia, al pari di talune restrizioni relative alla struttura proprietaria. Ai fini dell’eliminazione delle barriere amministrative, sarà soppressa la disposizione che prevede l’obbligo di licenza per la gestione dei giochi d’azzardo speciali.

Nei prossimi tre mesi, il decreto passerà al vaglio della Ce e degli Stati membri; termine per lo stand still è il 30 giugno 2016.

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN