18 settembre 2019
ore 16:08
Home hot1 Siti di affiliazione: è tempo di cambiare le strategie di comunicazione

Siti di affiliazione: è tempo di cambiare le strategie di comunicazione

I siti di affiliazione in cui un soggetto espone informazioni relative alle quote dei vari operatori di gioco autorizzati; le comunicazioni e le informazioni inserite all’interno di canali tematici legati al prodotto di riferimento, ad esempio quelle contenute nei siti web che offrono servizi di gioco; le comunicazioni relative alle condizioni per fruire dei c.d. “bonus: questo tipo di comunicazioni sono state oggetto nei mesi passati dell’analisi dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni in merito all’applicazione del Decreto dignità che vieta la pubblicità e le sponsorizzazioni sul gioco d’azzardo. Se è vero, come si legge nella delibera AGCOM, che non rientrano nell'ambito di applicazione della norma le comunicazioni di mero carattere informativo fornite dagli operatori di gioco legale, come le informazioni rese disponibili nei siti di gioco o nei punti fisici di gioco, riguardanti le quote, i jackpot, le probabilità di vincita, le ...
SHARE
Siti di affiliazione: è tempo di cambiare le strategie di comunicazione

I siti di affiliazione in cui un soggetto espone informazioni relative alle quote dei vari operatori di gioco autorizzati; le comunicazioni e le informazioni inserite all’interno di canali tematici legati al prodotto di riferimento, ad esempio quelle contenute nei siti web che offrono servizi di gioco; le comunicazioni relative alle condizioni per fruire dei c.d. “bonus: questo tipo di comunicazioni sono state oggetto nei mesi passati dell’analisi dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni in merito all’applicazione del Decreto dignità che vieta la pubblicità e le sponsorizzazioni sul gioco d’azzardo.

Se è vero, come si legge nella delibera AGCOM, che non rientrano nell’ambito di applicazione della norma le comunicazioni di mero carattere informativo fornite dagli operatori di gioco legale, come le informazioni rese disponibili nei siti di gioco o nei punti fisici di gioco, riguardanti le quote, i jackpot, le probabilità di vincita, le puntate minime e gli eventuali bonus, gli spazi dedicati alle «quote» e le rubriche ospitate nei programmi tv o web sportivi, da una lettura più attenta del documento notiamo che non tutto è possibile senza restrizioni e che dei limiti a tali attività vengono posti.

E’ certo che gli affiliati, soprattutto quelli esteri, dovranno implementare cambiamenti considerevoli per adattare la loro offerta per rendersi conformi ai limiti significativi stabiliti dalle linee guida sul divieto di pubblicità sul gioco d’azzardo italiano. In poche parole, non basterà tradurre sic et simpliciter il lavoro realizzato all’estero ma andrà riadattato e studiato alle nuove norme.

 

Alcune disposizioni di Agcom lasciano alcune ambiguità, come ad esempio, le implicazioni che ci saranno per gli affiliati ai giochi d’azzardo. AGCOM chiarisce l’importanza che ogni comunicazione informativa sia priva dell’invito all’azione, e tutti gli operatori nelle loro attività di comunicazione e marketing dovranno tenere bene a mente che: 1) la visualizzazione  di comunicazioni informative potrà avvenire senza restrizioni solo in alcuni casi; 2) l’uso di claim relative a quote e offerte commerciali può essere fatto, solo con un “elemento di confronto” che dovrà essere chiarito; 3) la pubblicazione di loghi e nomi di dominio potrà avvenire solo in circostanze specifiche; 4) le comunicazioni CRM sono vietate, ma potrebbero esserci alcune eccezioni; 5) i publiredazionali sono vietati, ma dipende dalle modalità di esecuzione; 7) è vietata l’attività degli influencer.

Il tutto richiederà ovviamente di cambiare il modello di business.

 

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN