26 Novembre 2022 - 20:43

Sigma. Sbordoni a PressGiochi: “Nel campo dell’online gli operatori italiani hanno tutti gli skills per aver successo” – Video

“Il mercato dell’online è in grandissima espansione. La sua evoluzione, il fenomeno del multi channel, non è altro che un avvicinamento del fisico all’online, che si aspettava da tempo. La

18 Novembre 2022

Print Friendly, PDF & Email

“Il mercato dell’online è in grandissima espansione. La sua evoluzione, il fenomeno del multi channel, non è altro che un avvicinamento del fisico all’online, che si aspettava da tempo. La pandemia ha portato all’aumento della raccolta di gioco online e gli operatori italiani sono ben aggiornati su questo e, sia i piccoli che i grandi, hanno dei buoni skill nel campo dell’online. Fiere come questa di Sigma che porta le novità dal basso, sono fondamentali. Ha successo perché il lavoro viene dal basso della filiera, da chi lavora.

La regolamentazione italiana ha tutte le carte ancora oggi per rappresentare un modello a livello internazionale ma le ipocrisie e i pregiudizi sul gioco nel tempo hanno frenato la stessa regolamentazione e l’esposizione di chi potrebbe regolamentare per far progredire il settore ma teme di esporsi.

Il fenomeno dei PVR è stato gestito in maniera corretta dall’Amministrazione ascoltando e coinvolgendo gli operatori. Il riordino mancato probabilmente lascia aperti degli spazi che nel mercato del gioco vengono sempre occupati e bisogna farci i conti. E’ un fenomeno da attenzionare.

Regolamentare a volte è anche pericoloso, perché se non si regolamenta nella maniera corretta e che ci permette di stare al passo con le evoluzioni ci si trova imbrigliati nelle stesse regole scelte. L’amministrazione sicuramente ha gli strumenti per farlo, vediamo cosa farà e come sarà l’assetto istituzionale nei prossimi mesi.

Il nuovo regolamento per le scommesse, è stata una innovazione che ci si aspettava. Anche questo è stato oggetto di tavoli di confronto con gli operatori. Questo regolamento permette di operare con più respiro su cose che prima erano in ombra.

Per quanto riguarda il riordino, infine, coloro che avevano promosso questa tema sono di nuovo al Governo. Se le premesse e le promesse vanno mantenute, ci aspettiamo un approccio a breve considerando che le tempistiche della legge delega non sono brevissime. Dovremo vedere come andrà impostato l’iter di lavoro perché i principi erano stati declinati nel disegno di legge delega. Non è un’opera facile, andrà fatta con grano salis. Resta il fatto, che la riforma è l’unica strada per dare un quadro normativo più solido per gli operatori”.

Così Stefano Sbordoni, segretario generale di Utis a PressGiochi in occasione dell’evento che si chiude a Malta, Sigma Europe.

 

 

PressGiochi

×