06 Agosto 2020 - 09:48

Sestri Levante (GE). Il cons. Conti: “Due sale scommesse per gli uffici della regione non dovevano essere neppure autorizzate”

Mentre in Liguria continuano incessanti le battaglie politiche per la moratoria sulla legge 17 2012 sul gioco proclamata dal presidente Giovanni Toti, a Sestri Levante Marco Conti consigliere di opposizione

14 Marzo 2017

Print Friendly, PDF & Email

Mentre in Liguria continuano incessanti le battaglie politiche per la moratoria sulla legge 17 2012 sul gioco proclamata dal presidente Giovanni Toti, a Sestri Levante Marco Conti consigliere di opposizione del gruppo “Popolo per Sestri” ha attaccato l’amministrazione comunale in merito alla mancata chiusura di due sale scommesse.

“Le due sale violano la legge regionale- ha commentato- in quanto distanti meno di 300 metri da luoghi sensibili, ma il Comune non applica la legge e non le fa chiudere”.

“Per gli uffici della Regione – aggiunge il consigliere – queste due attività non dovevano essere neppure autorizzate”.

 

Liguria. Il presidente Toti: “Prorogheremo la legge vigente sul gioco per aprire un confronto con le categorie e cambiarla”

Liguria. In consiglio l’interrogazione di Melis (M5S): “No alla moratoria sulla legge sul gioco”

 

PressGiochi