28 Novembre 2020 - 03:33

Serie A. Club intenzionati a chiedere deroga al divieto di pubblicità delle scommesse

La serie A ha all’attivo quasi 30 giocatori positivi. E’ notizia di queste ore che anche nel Milan hanno contratto il Covi Donnarumma e Hauge. Questa situazione potrebbe far saltare

26 Ottobre 2020

Print Friendly, PDF & Email

La serie A ha all’attivo quasi 30 giocatori positivi. E’ notizia di queste ore che anche nel Milan hanno contratto il Covi Donnarumma e Hauge. Questa situazione potrebbe far saltare in aria la Serie A e diversi club entro dicembre. Un inquietante report della Figc avanza l’incredibile scenario.

Come riporta il Quotidiano Nazionale gli effetti del lockdown della scorsa primavera e i mancati incassi continuano a gravare sulle società e mettono in ginocchio il calcio professionistico. Decidendo di chiudere le sale scommesse, il governo cancella anche il prelievo da betting rendendo ancora più complessa la situazione economica. I club sono intenzionati a chiedere al ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, una deroga al decreto dignità che vieta la pubblicità dei marchi scommesse. Il rigido protocollo anti Covid è una ulteriore complicazione, visto che il rischio di perdere diversi giocatori alla vigilia di una partita è sempre presente e quindi rende discutibile anche l’aspetto sportivo. Diventa sempre più improbabile che il campionato di Serie A possa andare avanti senza ripercussioni di alcun tipo.

 

PressGiochi