25 Ottobre 2020 - 21:06

Sequestri per quasi 9 milioni di euro alla famiglia delle slot grazie all’operazione “Las Vegas”

La Guardia di Finanza di Reggio Calabria su richiesta della Procura, ha sequestrato beni per quasi 9 milioni di euro dopo aver riscontrato una sproporzione tra il reddito dichiarato e il patrimonio della famiglia, accusata inoltre di concorso esterno in associazione mafiosa.

02 Settembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

La Guardia di Finanza di Reggio Calabria su richiesta della Procura, ha sequestrato beni per quasi 9 milioni di euro dopo aver riscontrato una sproporzione tra il reddito dichiarato e il patrimonio della famiglia, accusata inoltre di concorso esterno in associazione mafiosa.

L’operazione denominata “Las Vegas” è proseguita con numerose perquisizioni a Monza e Brianza, oltre che a Milano,Torino, Vercelli, Bergamo e Reggio Calabria. L’operazione ha portato al sequestro di beni mobili e immobili per quasi 9 milioni di euro a una realtà imprenditoriale familiare del business delle slot machine. Secondo la Procura, che ha richiesto ed ottenuto il provvedimento emesso dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria, padre, madre e figlio sarebbero contigui ad un gruppo mafioso, tanto da essere accusati appunto di concorso esterno in associazione mafiosa.

Il sequestro comprende sei fabbricati, due terreni e due società.

 

PressGiochi