20 novembre 2019
ore 19:11
Home In evidenza Senato: dalla Lega un ddl per tutelare gli animali e combattere le scommesse clandestine

Senato: dalla Lega un ddl per tutelare gli animali e combattere le scommesse clandestine

SHARE
Senato: dalla Lega un ddl per tutelare gli animali e combattere le scommesse clandestine

I dati diffusi nel 2018 prevedono che nel 2017, rispetto al 2016, i procedimenti per reati a danno degli animali sono aumentati del 3,74 per cento (7.100 fascicoli nel 2017 contro i 6.844 nel 2016); il reato più conte­stato è quello relativo al maltrattamento di animali (il 31,19 per cento del totale deiprocedimenti), con un aumento delle inchie­ste, rispetto al 2016, del +3 per cento.

E’ quanto viene riportato nel ddl presentato al Senato da parte dei senatori Francesco Bruzzone, Ostellari, Pepe ed altri recante disposizioni in materia di tutela degli animali domestici e diaffezione.

Come affermano gli esponenti della Lega: “Crescono i reati di abbandono e deten­zione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura (14,67 per cento di tutti i reati, con un aumento del 12,84 per cento); uccisione di animali altrui, traffico di cuc­cioli, organizzazione di combattimenti tra animali e competizioni non autorizzate.

La violenza può essere intenzionale e di­retta, oppure indiretta e derivante dalle con­dizioni innaturali di vita alle quali è co­stretto l’animale. Ci sono inoltre maltrattamenti che assu­mono profili di maggiore gravità in quanto più strettamente collegati alla malavita orga­nizzata e alla circolazione di denaro per scommesse illegali, come i casi di combatti­menti clandestini, di corse illegali di cavalli, e traffico di animali.

Con il presente disegno di legge si appor­tano modifiche al codice penale, al codice di  procedura penale nonché ad alcune leggi speciali in materia di tutela degli animali. La ratio delle modifiche consta nel rafforza­mento della tutela giuridica dell’animale sotto diversi profili. È evidente, peraltro, che i reati commessi in danno agli animali siano presumibilmente maggiori rispetto a quelli denunciati ed ac­certati”.

 

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN