24 Gennaio 2022 - 17:28

Sen. Cangini (FI) a PressGiochi: “Entro gennaio legge delega per il riordino dei giochi in Consiglio dei Ministri”

Legge di Bilancio e riordino dei giochi. Cosa aspettarsi? “Attendevamo un emendamento del Governo alla legge di Bilancio che avrebbe dovuto affrontare la riorganizzazione del settore del gioco legale. Non ci sarà, forti anche del fatto che la proroga dello stato di emergenza disposta dal Governo in questi giorni consente di spostare più in là la tagliola delle scadenze

17 Dicembre 2021

Print Friendly, PDF & Email

…video in caricamento

Legge di Bilancio e riordino dei giochi. Cosa aspettarsi?

“Attendevamo un emendamento del Governo alla legge di Bilancio che avrebbe dovuto affrontare la riorganizzazione del settore del gioco legale. Non ci sarà, forti anche del fatto che la proroga dello stato di emergenza disposta dal Governo in questi giorni consente di spostare più in là la tagliola delle scadenze e quindi quasi tutte le concessioni decadranno dalla fine del mese di giugno.

Quindi si confida sul fatto che entro gennaio il Consiglio dei Ministri approvi una legge delega che riordini il settore del gioco legale e che questa legge poi vada esaminata in parlamento velocemente semplificando il più possibile le procedure e concordando con le forze politiche di maggioranza un iter accelerato in modo da poter indire la gare quando la legge sarà operativa.

E’ necessario prima definire le logiche del gioco e poi si potrà aprire l’offerta ai giocatori”.

Lo dichiara a 15 Minuti con PressGiochi il senatore di Forza Italia Andrea Cangini, vicepresidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul gioco illegale e sulle disfunzioni del gioco pubblico, con il quale parliamo dei mancati interventi in legge di bilancio e del prossimo riordino del settore del gioco pubblico.

“L’unica cosa che mi rammarica – spiega ancora il senatore – è che in questo lasso di tempo quei settori del gioco legale che più hanno risentito la pandemia faticheranno a tenersi in piedi, penso all’ippica e alle sale bingo. Settori a maggior occupazione e meno implicati nel comune concetto di azzardo e ludopatia”.

 

Buona visione!

 

PressGiochi