18 ottobre 2019
ore 23:44
Home Diritto Scommesse e Ctd. Il Tar Lombardia: “Il sistema a doppio binario ha positivamente superato il vaglio della giurisprudenza comunitaria”

Scommesse e Ctd. Il Tar Lombardia: “Il sistema a doppio binario ha positivamente superato il vaglio della giurisprudenza comunitaria”

SHARE
Scommesse e Ctd. Il Tar Lombardia: “Il sistema a doppio binario ha positivamente superato il vaglio della giurisprudenza comunitaria”

“La giurisprudenza ha chiarito come la legislazione abbia configurato un sistema “a doppio binario”, che obbliga chi intenda svolgere l’attività per conto di un operatore estero a munirsi sia della concessione da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze – Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, che dell’autorizzazione di pubblica sicurezza di cui all’art. 88TULPS, precisando che quest’ultima non può essere ottenuta da chi non sia in possesso della concessione ministeriale. Tale sistema a doppio binario ha positivamente superato il vaglio della giurisprudenza comunitaria e nazionale.

Nell’ordinamento italiano, dunque, il gioco mediante apparecchi elettronici non può essere esercitato da soggetti che non siano in possesso della concessione ministeriale apposita e che non abbiano ottenuto, sulla scorta di essa, la, parimenti necessaria, autorizzazione ex art. 88 TULPS”.

 

E’ quanto afferma il Tribunale amministrativo regionale per la Lombardia respingendo il ricorso di un Ctd privo di licenza di polizia e autorizzazione ministeriale.

 

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN