28 Settembre 2020 - 03:19

Cassazione: “Niente raccolta scommesse senza autorizzazione ex art. 88 TULPS”

New York (USA). Proposto ddl per legalizzare le scommesse sullo sport Lotto: accolta dal Tar Lazio richiesta di assegnazione di un ricevitore I giudici della Terza sezione penale della Corte

12 Gennaio 2017

Print Friendly, PDF & Email

New York (USA). Proposto ddl per legalizzare le scommesse sullo sport

Lotto: accolta dal Tar Lazio richiesta di assegnazione di un ricevitore

I giudici della Terza sezione penale della Corte di Cassazione hanno rigettato il ricorso della titolare di un centro Stanley ubicato in Basilicata e confermato il sequestro delle apparecchiature telematiche utilizzate per l’attività di accettazione e raccolta di scommesse in quanto la titolare non aveva richiesto l’autorizzazione ex articolo 88 Tulps. La titolare si è giustificata dichiarando che la sua mancata richiesta di autorizzazione “sarebbe da imputarsi esclusivamente all’assenza di concessione AAMS in capo alla Stanleybet” ma sottolineano i giudici “se è vero che la autorizzazione ex articolo 88 TULPS non può essere rilasciata in caso di difetto di concessione da parte
dell’operatore per cui esercita l’attività il richiedente, è altrettanto vero che sussistono ulteriori presupposti soggettivi per conseguirla”. Per questo motivo il ricorso é stato rigettato, con conseguente condanna della ricorrente al pagamento delle spese processuali.

PressGiochi

Usura e gioco. Per la Cassazione la destinazione delle somme al gioco non determina l’inattendibilità della persona

Cassazione: introdurre seconde schede negli apparecchi per abilitarli al gioco d’azzardo è reato di frode informatica