03 Dicembre 2022 - 00:18

Schiavolin (Snaitech): “Operato ADM sapiente e intraprendente. Reputation del comparto? Problema da risolvere”

“Come ricordato dai colleghi che mi hanno preceduto rivitalizzazione del Copregi, istituzione dell’app gioco sicuro, determinazione nella delicata gestione delle proroghe delle concessioni, sono i segni intangibili di un operato

26 Ottobre 2022

Print Friendly, PDF & Email

“Come ricordato dai colleghi che mi hanno preceduto rivitalizzazione del Copregi, istituzione dell’app gioco sicuro, determinazione nella delicata gestione delle proroghe delle concessioni, sono i segni intangibili di un operato allo stesso tempo sapiente e intraprendente da parte dell’ADM guidata dal direttore Minenna. Mi unisco quindi al coro di applausi nei confronti di un’amministrazione pubblica che ha saputo svolgere il suo ruolo con proattività nel rispetto di tutte le parti coinvolte”. Ha dichiarato Fabio Schiavolin, amministratore delegato di Snaitech, in occasione della presentazione del Libro Blu 2021 dell’Agenzia delle Dogane, Accise e dei Monopoli.

 

Per Schiavolin la tavola rotonda è un’occasione utile di confronto: “Trattando ancora una volta questi temi e vedendo il mondo dei giochi qui rappresentato ai suoi più alti livelli mi viene da fare una ulteriore considerazione che vorrei condividere con tutti voi. Come ho avuto occasione di dire altre volte e come ognuno di noi sa bene, il nostro comparto soffre un problema di reputation, un grande solco che separa ciò che siamo da come veniamo percepiti. Credo che occasioni come questa siano molto importanti per confrontarci e per affrontare insieme all’ente regolatore i topics che ogni giorno caratterizzano le nostre realtà professionali. Ritengo altresì che, parallelamente, sia opportuno cominciare a rappresentare le nostre istanze anche fuori dalla confort zone nella quale ci troviamo oggi con l’obiettivo di aumentare in platee più ampie ed eterogenee e nell’opinione pubblica il livello di consapevolezza nei confronti delle nostre aziende, dei nostri sforzi in termini di compliance, di prevenzione degli eccessi, di attenzione alla sostenibilità, all’ambiente e al benessere dei dipendenti. “Ha aggiunto Fabio Schiavolin. “Sono convinto che così facendo daremo un contributo anche al sistema degli stakeholders e al legislatore che, grazie una maggiore conoscenza diffusa, si troverà ad operare in un contesto più sereno e sgombro da pregiudizi”, ha concluso.

PressGiochi