01 Dicembre 2020 - 19:40

Sapar: nella regolamentazione del gioco pubblico serve omogeneità

La disomogeneità delle riaperture sul territorio italiano delle attività del gioco legale, dopo l’emergenza sanitaria legata al Covid-19, ha mostrato ancora una volta il caos legislativo nel quale le imprese

29 Giugno 2020

Print Friendly, PDF & Email

La disomogeneità delle riaperture sul territorio italiano delle attività del gioco legale, dopo l’emergenza sanitaria legata al Covid-19, ha mostrato ancora una volta il caos legislativo nel quale le imprese del comparto sono costrette ad operare.

Il marasma normativo, – scrive l’associazione Sapar- che negli ultimi anni ha danneggiato il settore, certamente non sarà in grado di supportare la filiera del gioco pubblico quando, nei prossimi mesi, saranno più prorompenti gli effetti dell’attuale crisi economica.

Il Governo, pertanto, non potrà tergiversare ulteriormente sulla necessità di una riforma organica che restituisca sicurezza ed equilibrio al comparto del gioco legale.

Il futuro dei 150 mila lavoratori del terzo settore produttivo italiano non dovrà essere precluso dall’inoperatività del potere esecutivo.

PressGiochi