27 Settembre 2020 - 08:49

Sapar, incontro con il prefetto di Treviso per presentare un progetto su corsi di formazione per gli operatori del comparto AWP

Dopo il proficuo incontro di qualche settimana fa con l’Assessore alla semplificazione, sviluppo e crescita del Comune di Treviso, Paolo Camolei, una delegazione Sapar è stata ricevuta dal prefetto di

16 Maggio 2016

Print Friendly, PDF & Email

Dopo il proficuo incontro di qualche settimana fa con l’Assessore alla semplificazione, sviluppo e crescita del Comune di Treviso, Paolo Camolei, una delegazione Sapar è stata ricevuta dal prefetto di Treviso, Dott.ssa Lega.

All’incontro, che si è svolto in un clima molto colloquiale e collaborativo, hanno partecipato il presidente dell’Associazione Nazionale Sapar, Raffaele Curcio, il vicepresidente vicario, Domenico Distante, il presidente della delegazione Veneto,  Mauro Vettorello, ed il segretario nazionale Corrado Luca Bianca.

La riunione è stata occasione sia per discutere delle problematiche relative alle normative locali del settore giochi, sia per presentare la campagna “Affinché il gioco rimanga gioco”, una serie di cicli di corsi di formazione per gli operatori,  volti a formare ed informare gli addetti del comparto.

I corsi sarebbero funzionali per quelle deroghe ammesse dalle legge comunale trevigiana, laddove si certifichi la formazione del personale che si occupano di apparecchi da intrattenimento.

Pertanto la Sapar stessa ha voluto presentare un progetto che possa fornire agli operatori gli strumenti per monitorare ed eventualmente fornire un primo soccorso ai giocatori.

Il prefetto ha accolto positivamente la campagna presentata ed invitato la delegazioni dell’associazione a partecipare al tavolo di discussione presso la prefettura, durante il quale verranno presentate le istanze dei soci del territorio trevigiano.

PressGiochi