30 Settembre 2020 - 04:17

Sandrigo, nulla di fatto sul fronte gioco. M5S: “E’ ora di varare una regolamento sui limiti orari delle slot”

Il consiglio comunale di Sandrigo, in provincia di Vicenza ha approvato la mozione del Movimento 5 stelle nella quale i grillini chiedevano al sindaco e alla Giunta di impegnarsi ad

03 Agosto 2015

Print Friendly, PDF & Email

Il consiglio comunale di Sandrigo, in provincia di Vicenza ha approvato la mozione del Movimento 5 stelle nella quale i grillini chiedevano al sindaco e alla Giunta di impegnarsi ad emanare una ordinanza restrittiva sugli orari di accensione delle slot machine all’interno dei locali pubblici, in modo da regolamentare, ove un regolamento nazionale non c’è, e tutelare la salute pubblica e le famiglie del nostro territorio che da sole, molto spesso, non riescono ad aiutare i propri cari affetti da tale patologia.

“Nonostante già nel luglio 2014 fosse stata approvata in consiglio una mozione che impegnava l’amministrazione a prendere atto della situazione generale italiana, della società e del problema del gioco d’azzardo da allora nulla era stato fatto. Va inoltre detto – spiegano i penta stellati – che il comune di Sandrigo avrebbe dovuto aderire al Manifesto nazionale contro il gioco, per questo non si possa più rimandare una cosa già approvata e senza inventare nulla di nuovo, occorre fare ciò che molti nostri sindaci vicini di casa hanno già fatto”.

 

PressGiochi