28 Settembre 2020 - 17:52

Sanatoria scommesse. Accolta istanza cautelare di un Ctd di Catania

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia sezione staccata di Catania (Sezione Quarta) ha accolto la domanda cautelare di un centro trasmissione dati che chiedeva l’annullamento del provvedimento con il

10 Luglio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia sezione staccata di Catania (Sezione Quarta) ha accolto la domanda cautelare di un centro trasmissione dati che chiedeva l’annullamento del provvedimento con il quale il Questore di Catania aveva ordinato al ricorrente l’immediata cessazione dell’attività svolta di “intermediazione di raccolta scommesse.

Il Tar tuttavia, tenuto conto della particolare complessità del procedimento di sanatoria delineato dal comma 643 dell’art. 1 della L. n. 190/2014; considerato che allo stato sembra sussistente il fumus in relazione alle censure proposte dal ricorrente con riguardo al sopra indicato procedimento ha ritenuto necessario accogliere l’istanza dell’operatore in vista anche del fatto che l’attività di raccolta scommesse è l’unica fonte di sostentamento per il ricorrente e che quindi le conseguenze che discenderebbero dalla mancata concessione del provvedimento cautelare richiesto sarebbero state estremamente gravi per lo stesso.

PressGiochi