24 Settembre 2020 - 16:55

Roma. Per gli esercizi, il Pd propone la licenza a punti: premi a chi non mette slot

E’ l’assessore Marta Leonori del Pd ad annunciare la rivoluzione che l’amministrazione capitolina vorrebbe mettere in atto sulle licenze degli esercizi pubblici. Sull’esempio di Padova, infatti, l’assessore Marta Leonori sta

03 Giugno 2015

Print Friendly, PDF & Email

E’ l’assessore Marta Leonori del Pd ad annunciare la rivoluzione che l’amministrazione capitolina vorrebbe mettere in atto sulle licenze degli esercizi pubblici. Sull’esempio di Padova, infatti, l’assessore Marta Leonori sta pensando di introdurre nella «licenza a punti» (il nuovo regolamento arriverà in giunta per l’estate) anche la possibilità di sottrarli, proprio come accade per la patente di guida. «E chi scende sotto la soglia che ha portato all’apertura del locale, chiude».

«Esiste già – spiega l’assessore – per chi fa somministrazione ma adesso, con le associazioni di categoria, stiamo rivedendo il regolamento, anche per cambiare punteggi e criteri. Puntiamo sulla qualità premiando chi non mette slot machine, chi sfrutta energie pulite, per chi ha spazi adeguati, dal magazzino a quello per la raccolta differenziata».

 

PressGiochi