17 settembre 2019
ore 19:12
Home Associazioni Roma: incontro per l’istituzione di un intergruppo parlamentare sui rischi del gioco d’azzardo

Roma: incontro per l’istituzione di un intergruppo parlamentare sui rischi del gioco d’azzardo

La scorsa settimana presso la sala conferenze dell’ANCI a Roma si è tenuto un incontro tra Matteo Iori, presidente del Conagga, Armando Zappolini del CNCA, i rappresentanti della campagna nazionale “Mettiamoci in Gioco” e i parlamentari di vari schieramenti politici per promuovere la nascita di un intergruppo parlamentare sui rischi del gioco d’azzardo. Come rappresentanti dei gruppi parlamentari erano presenti i Senatori: Giovanni Endrizzi, del Movimento 5 Stelle e membro della Commissione parlamentare antimafia, Laura Garavini, del Pd e anch’essa membro della Commissione antimafia, Paola Binetti, di Forza Italia e vice presidente della Commissione parlamentare sui diritti umani. ...
SHARE
Roma: incontro per l’istituzione di un intergruppo parlamentare sui rischi del gioco d’azzardo

La scorsa settimana e precisamente il 16 maggio, presso la sala conferenze dell’ANCI a Roma si è tenuto un incontro tra Matteo Iori, presidente del Conagga, Armando Zappolini del CNCA, i rappresentanti della campagna nazionale “Mettiamoci in Gioco” e i  parlamentari di vari schieramenti politici per promuovere la nascita di un intergruppo parlamentare sui rischi del gioco d’azzardo.

Come rappresentanti dei gruppi parlamentari erano presenti i Senatori: Giovanni Endrizzi, del Movimento 5 Stelle e membro della Commissione parlamentare antimafia, Laura Garavini, del Pd e anch’essa membro della Commissione antimafia, Paola Binetti, di Forza Italia e vice presidente della Commissione parlamentare sui diritti umani.

 

Come dichiara Matteo Iori: “Ho cominciato il mio intervento ricordando i grandi conflitti di interesse che hanno legato in passato la politica al gioco d’azzardo, ma poi anche quei passi in comune compiuti dai partiti che più si sono impegnati su questo tema. Passi che hanno permesso, attraverso governi di vario colore, di raggiungere risultati importanti: sulla cura della patologia, sull’istituzione di un fondo specifico, sulla nascita di un osservatorio nazionale, sul divieto delle pubblicità, sulle comunicazioni stampate sui gratta e vinci e su altro ancora. Se fino al 2012 la politica non aveva prestato alcuna attenzione ai rischi del gioco d’azzardo, successivamente ha saputo dimostrare che per il bene degli italiani si potevano superare divisioni e ostacoli e portare a compimento leggi determinanti, concentrandosi su ciò che unisce più che su ciò che divide. La speranza è che si possa proseguire sempre più su questa strada, lavorando insieme per il bene di tutto il Paese”.

 

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN