19 Settembre 2020 - 11:20

Roma. Endrizzi (M5S): “Avanti tutta con la delibera anti azzardo”

“Avanti tutta con la delibera anti-azzardo del Comune di Roma- commenta Giovanni Endrizzi, senatore del Movimento 5 Stelle i primi passi avanti di questa azione promossa dalla maggioranza 5 stelle

12 Gennaio 2017

Print Friendly, PDF & Email

“Avanti tutta con la delibera anti-azzardo del Comune di Roma- commenta Giovanni Endrizzi, senatore del Movimento 5 Stelle i primi passi avanti di questa azione promossa dalla maggioranza 5 stelle che governa Roma-  una delibera costruita dai consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle con la collaborazione attiva delle associazioni che combattono questa piaga sociale ed economica che colpisce 1 milione di persone, costa ogni anno quasi 4 miliardi di euro in mancata Iva perché alle famiglie manca il denaro per consumi alternativi virtuosi a danno di altre piccole imprese e commercio (e dei relativi posti di lavoro persi); a causa di un settore che induce persone a gettare i loro risparmi nel tentar la sorte”

“Il fenomeno è drammatico – continua Endrizzi – solo una settimana fa a Ostia un uomo azzardopatico ha abbandonato in auto al gelo il proprio piccolo -che ha rischiato di morire- per andare a giocare alle slot. Nel 2016 sono stati gettati nell’illusione e nel ‘buco nero’ dell’azzardo ben 95 miliardi di euro: 260 milioni al giorno, 3.012 euro al secondo- commenta Endrizzi-  Nelle slot e Vlt sono stati buttati il 51,6% del totale, cioè 49,1 miliardi”.

“C’è anche un incremento notevole (34%) delle scommesse sportive che sono arrivate a 7,5 miliardi di euro e, proprio quest’anno, le scommesse on line hanno superato quelle in agenzia. Insomma l’8% in più rispetto al 2015. Un disastro da fermare e l’amministrazione 5 stelle di Roma vuole farlo” continua Endrizzi. “Oramai i danni sociali ed economici superano di gran lunga gli incassi per lo Stato è ora di fermare questa follia e studiare una exit-strategy dalle tante ‘Las Vegas’ diffuse che ci sono in ogni città e questo regolamento è solo il primo passo”.

PressGiochi