17 Luglio 2024 - 22:29

Regole Antiriciclaggio per Gioco e Scommesse nel 2024: le soluzioni digitali per adempiere alle norme

Obblighi principali per gli operatori del settore: adeguata verifica, segnalazione e conservazione dei dati

02 Luglio 2024

Print Friendly, PDF & Email

Nel 2024, le normative antiriciclaggio per il settore del gioco e delle scommesse introducono nuove misure per combattere il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo. Gli operatori devono rispettare obblighi di verifica della clientela, segnalazione delle operazioni sospette e conservazione dei dati, garantendo maggiore trasparenza e sicurezza nelle transazioni finanziarie.

Le regole antiriciclaggio rivestono un’importanza cruciale nel settore del gioco e delle scommesse, un ambito in continua crescita e altamente regolamentato. La necessità di contrastare attività illecite, prevenire le frodi e garantire un contesto sicuro ed etico rende fondamentale l’implementazione di normative rigorose e processi di verifica adeguati. Adempiere alle normative costituisce una sfida per le aziende del settore, ma anche un’opportunità per digitalizzare i propri processi di onboarding dei clienti e sviluppare nuovo business.

L’onboarding e l’identificazione nel gioco online sono processi fondamentali per garantire la conformità alle normative antiriciclaggio e la sicurezza dei giocatori. L’identificazione adeguata dei clienti è essenziale per prevenire attività illecite e frodi, proteggendo così sia i giocatori che l’integrità del settore.

Uno dei principali strumenti utilizzati per l‘onboarding digitale è l’intelligenza artificiale (AI), che permette di verificare l’identità dei giocatori in modo rapido ed efficiente. Il processo inizia con il caricamento dei documenti di identità, che vengono sottoposti a controllo e validazione automatica. Grazie all’AI, il sistema può riconoscere e scartare documenti non conformi, come tessere non valide, ed effettuare una verifica della “liveness”.

Oltre all’AI, il processo di identificazione può essere semplificato attraverso l’uso di SPID e CIE, due identità digitali governative ampiamente diffuse in Italia. Questi strumenti permettono ai giocatori di completare l’onboarding senza dover caricare manualmente i documenti di identità, rendendo il processo ancora più rapido e sicuro.

L’integrazione di soluzioni digitali per l’onboarding e l‘identificazione non solo facilita la conformità normativa, ma migliora anche l’esperienza del cliente, rendendo il processo di registrazione semplice e immediato.

Intesa, una società del gruppo Kyndryl, offre soluzioni innovative per l’onboarding digitale dei clienti nel settore del gioco e delle scommesse. Queste soluzioni sono progettate per aiutare i concessionari a rispettare le normative antiriciclaggio e a migliorare l’esperienza dei giocatori attraverso processi di registrazione rapidi, sicuri ed efficienti.

Le soluzioni di Intesa si basano sull’utilizzo di tecnologie avanzate come l’intelligenza artificiale (AI), la firma elettronica qualificata e le identità digitali come SPID e CIE. Queste tecnologie permettono di automatizzare molti dei processi di identificazione e verifica, riducendo il rischio di errori e migliorando l’efficienza operativa.

Il processo di onboarding digitale offerto da Intesa include diverse fasi chiave:

  1. Caricamento dei documenti: i giocatori caricano i loro documenti di identità utilizzando la fotocamera del loro dispositivo. L’AI identifica e valida automaticamente i documenti, scartando quelli non conformi.
  2. Estrazione e verifica dei dati: la tecnologia OCR estrae i dati dai documenti caricati, che vengono poi verificati per garantirne l’accuratezza. Questo include la verifica dell’identità del giocatore e la garanzia che il documento sia valido.
  3. Verifica della “liveness”: per assicurarsi che il giocatore sia una persona reale, l’AI richiede all’utente di eseguire semplici azioni con la webcam, come girare lo sguardo. Questo processo conferma che il volto del giocatore corrisponda a quello del documento presentato.
  4. Conferma tramite OTP: gli indirizzi email e i numeri di telefono vengono verificati tramite l’invio di un One Time Password (OTP), aggiungendo un ulteriore livello di sicurezza.

L’utilizzo di SPID e CIE semplifica ulteriormente il processo di onboarding. I giocatori possono utilizzare le loro identità digitali per completare la registrazione senza dover caricare manualmente i documenti di identità, rendendo il processo ancora più rapido e sicuro.

Oltre all’onboarding, Intesa offre soluzioni per la conservazione a norma dei dati, assicurando che tutte le informazioni raccolte siano mantenute in modo sicuro e accessibile per il periodo richiesto dalla normativa. Questo include l’uso di firme elettroniche e marche temporali per garantire l’autenticità e l’integrità dei documenti conservati.

Le soluzioni di Intesa non solo aiutano i concessionari a rispettare le normative, ma migliorano anche l’esperienza del cliente, creando un processo di registrazione senza intoppi e sicuro. Questo approccio, integrato alla gestione dei dati e alla verifica dei clienti, rappresenta un vantaggio competitivo per i concessionari di gioco online, contribuendo a costruire un ambiente di gioco sicuro e trasparente.

 

PressGiochi

Fonte immagine: https://it.depositphotos.com