29 Ottobre 2020 - 03:40

Regno Unito. Ufficiale l’inizio del processo per scegliere il prossimo operatore della National Lottery

Il regolatore britannico del gioco d’azzardo, la Gambling Commission (UKGC), ha lanciato ufficialmente il processo per selezionare il prossimo operatore che gestirà la National Lottery, invitando i potenziali offerenti a registrare formalmente il loro interesse nel competere per quella che sarà la quarta licenza per gestire la lotteria dal 1994..

31 Agosto 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il regolatore britannico del gioco d’azzardo, la Gambling Commission (UKGC), ha lanciato ufficialmente il processo per selezionare il prossimo operatore che gestirà la National Lottery, invitando i potenziali offerenti a registrare formalmente il loro interesse nel competere per quella che sarà la quarta licenza per gestire la lotteria dal 1994. Agli offerenti che superano la prima fase verrà rilasciato un Invitation to Apply (ITA) con i documenti giustificativi per iniziare a preparare la domanda per la licenza quinquennale. La Gambling Commission prevede di annunciare il candidato nel settembre 2021.

La Commissione ha annunciato diverse modifiche al modo in cui verrà eseguita la prossima licenza. Il licenziatario scelto avrà maggiore flessibilità nel scegliere di eseguire la lotteria, con più libertà nel massimizzare i meccanismi di incentivazione e restituire buone cause. Ciò garantirà al licenziatario maggiore chiarezza per la pianificazione degli investimenti. Al licenziatario scelto sarà inoltre richiesto di stringere rapporti con gli organismi che distribuiscono i finanziamenti della National Lottery, poiché la Commissione mira a migliorare i collegamenti tra il marchio della lotteria, i giocatori e le buone cause.

L’amministratore delegato della Gambling Commissionn, Neil McArthur, ha dichiarato: “Per la quarta licenza, svilupperemo il nostro approccio alla regolamentazione per basarci sugli enormi successi della National Lottery. In linea con il nostro approccio alla regolamentazione incentrato sui risultati, vogliamo che il prossimo licenziatario abbia una maggiore autonomia per soddisfare le esigenze dei giocatori nel 2023 e oltre, garantendo al contempo una chiara responsabilità per le prestazioni della lotteria”.

Tuttavia, i potenziali offerenti hanno criticato il ritardo di un processo che inizialmente doveva essere avviato all’inizio di quest’anno e la conseguente decisione di estendere la licenza dell’operatore Camelot a luglio 2023. Camelot ha gestito la National Lottery sin dal suo lancio, vincendo le due precedenti gare d’appalto tenutesi dal 1994. I concorrenti attesi per la prossima licenza includono l’operatore della lotteria sanitaria Northern & Shell e il gruppo Sazka della Repubblica Ceca.

A seguito delle polemiche sulla nomina di una società di consulenza con sede a Londra la scorsa settimana, Sazka ha dichiarato che doveva ancora prendere una decisione, affermando: “Abbiamo considerato la nostra posizione sull’opportunità di partecipare o meno. In qualità di principale operatore di lotterie in Europa, Sazka potrebbe offrire le competenze e le risorse necessarie per fornire un’operazione all’avanguardia, insieme a un nuovo pensiero che aumenterebbe l’attrattiva della National Lottery e garantirebbe più soldi per buone cause. Tuttavia, poiché non abbiamo ancora raggiunto una decisione finale, non forniremo ulteriori commenti sul processo”.

Il Virgin Group di Sir Richard Branson, che ha partecipato alle gare d’appalto nel 1994 e nel 2001, ha preso le distanze dal fare una terza offerta. Sugal e Damani, l’unico offerente a gareggiare contro Camelot quando la licenza è stata presentata per l’ultima volta nel 2009, potrebbero invece entrare in gara. La National Lottery ha generato un record di vendite per 7,91 miliardi di sterline per l’anno fiscale terminato il 31 marzo. Le vendite digitali sono aumentate del 34% su base annua a 2,46 miliardi di sterline. Dal suo lancio, ha raccolto oltre 41 miliardi di sterline per 565mila buone cause. L’amministratore delegato della Commissione, Neil McArthur, ha dichiarato: “Nell’ultimo quarto di secolo, ha dato un contributo senza precedenti alle comunità di tutto il Regno Unito e ha fatto la differenza per la vita di milioni di persone. La National Lottery è un tesoro nazionale. Ha la reputazione di fornire giochi divertenti e un alto grado di protezione dei giocatori, oltre a una ricca storia di premiazioni e ritorni per buone cause. Siamo determinati a proteggere e rafforzare la reputazione della lotteria”.

Il Ministro britannico per lo sport, il turismo e il patrimonio Nigel Huddleston ha dichiarato: “La National Lottery ha un impatto positivo sulle comunità di tutto il Regno Unito, sostenendo migliaia di buone cause e i settori che illuminano le nostre vite, comprese le arti, la cultura, il patrimonio e sport. Il quarto concorso per licenze garantirà il futuro della lotteria combinando il gioco sicuro con premi che cambiano la vita. Ancora più importante, aiuterà a raccogliere miliardi di sterline in più a beneficio della vita delle persone nei villaggi, nei paesi e nelle città di tutto il paese”.

 

 

PressGiochi