08 Febbraio 2023 - 11:02

Regno Unito: nell’ultimo trimestre, gioco online in calo del 4%

Prosegue in Gran Bretagna l’indagine avviata in tempi di Covid dalla Gambling Commission per monitorare i comportamenti dei giocatori, tanche che oggi l’authority ha pubblicato un nuovo aggiornamento dei dati

29 Novembre 2022

Print Friendly, PDF & Email

Prosegue in Gran Bretagna l’indagine avviata in tempi di Covid dalla Gambling Commission per monitorare i comportamenti dei giocatori, tanche che oggi l’authority ha pubblicato un nuovo aggiornamento dei dati che mostrano come il comportamento del gioco stia reagendo agli attuali fattori ambientali in Gran Bretagna.

I dati dell’operatore riflettono il periodo compreso tra marzo 2020 e settembre 2022 inclusi e coprono il gioco d’azzardo online e terrestre con i dati degli operatori di scommesse con licenza (LBO).

Gli ultimi dati dell’operatore mostrano che il rendimento totale lordo del gioco online (GGY) nel secondo trimestre (da luglio a settembre) è stato di 1,2 miliardi di sterline, con un calo del 4% rispetto al primo trimestre (da aprile a giugno).

Il numero complessivo di scommesse è diminuito dell’1% dal primo trimestre al secondo trimestre, la media degli account attivi mensili è diminuita del 9%.

Il fatturato lordo degli apparecchi da gioco è diminuito del 3% a 548 milioni di sterline tra il primo e il secondo trimestre. Il numero di giri è diminuito del 2% a 18,5 miliardi, mentre la media dei conti attivi mensili è diminuita del 4% a 3,4 milioni al mese, il numero di sessioni di slot online di durata superiore a un’ora è rimasto stabile a 8,4 milioni tra il primo e il secondo trimestre.

La durata media della sessione è durata 17 minuti, con circa il 7% di tutte le sessioni che durano più di un’ora

Il GGY degli LBO (Licensed Betting Operators) è diminuito dell’8% a 540 milioni di sterline tra il primo e il secondo trimestre, mentre il numero di scommesse e giri totali è diminuito del 5% a 3,2 miliardi.

Continuiamo ad aspettarci una maggiore vigilanza da parte degli operatori poiché i consumatori sono influenzati in modi diversi dall’attuale contesto economico- spiga la GC.

Molte persone si sentiranno vulnerabili mentre affrontano ulteriore incertezza sulla loro situazione personale o finanziaria. Ci aspettiamo che gli operatori continuino a seguire la guida rafforzata emessa nel 2020, prestando particolare attenzione ai dati che mostrano che i consumatori ampliano il proprio portafoglio di giochi e spendono più tempo o denaro rispetto a prima;

interagiscano direttamente dove vengono raggiunti i trigger, oltre al loro impegno via email più generico;

evitino qualsiasi tentazione di sfruttare la situazione attuale per scopi di marketing, in particolare perché i consumatori si stanno adattando a una nuova normalità ed essere molto cauti quando cercano di effettuare vendite incrociate di prodotti;

prestino particolare attenzione quando si acquisiscono nuovi clienti e si prendono decisioni sui controlli di accessibilità che riflettono l’ambiente in cui ci troviamo”.

Pressgiochi

Fonte immagine: Churchil-statue-Parliament-Square_by_Laurence-Norah