15 Agosto 2020 - 03:05

Regno Unito. La Gambling Commission apre una consultazione sul divieto dell’autoplay nelle slot machine

La Gambling Commission ha aperto un’altra consultazione sulle modifiche normative proposte, questa volta sul divieto dell’autoplay e delle funzioni di rotazione rapida nelle slot online. La Commissione afferma che le

10 Luglio 2020

Print Friendly, PDF & Email

La Gambling Commission ha aperto un’altra consultazione sulle modifiche normative proposte, questa volta sul divieto dell’autoplay e delle funzioni di rotazione rapida nelle slot online.

La Commissione afferma che le slot sono il prodotto di gioco d’azzardo online più redditizio, ma sono utilizzate solo dall’1,2% degli adulti in Gran Bretagna, con una spesa individuale particolarmente elevata a causa del design di gioco, spiegando: “Ciò significa che comporta un rischio relativamente elevato, che si riflette nel problema associato e nei tassi di gioco a rischio moderato.Sappiamo anche che la velocità di gioco, la frequenza delle opportunità di scommessa e altri fattori offerti possono aumentare la dipendenza e il rischio di danni”.

La consultazione fa seguito a una serie di richieste di modifica delle normative britanniche sul gioco d’azzardo, incluso il controllo e il collaudo del design del gioco. La Gambling Commission ha già incaricato il gruppo di lavoro, guidato da Playtech e Scientific Games, per proporre regolamenti in materia. Tuttavia ha deciso essa stessa di intervenire per elaborare nuovi controlli e una serie di regolamenti basati sulle raccomandazioni originali del gruppo di lavoro combinate con controlli aggiuntivi a seconda del risultato dell’attuale consultazione.

La Commissione ha dichiarato: “Le proposte relative alla progettazione di giochi di slot sono solo il primo passo per proteggere i giocatori. Le slot sono un’area che ha visto l’innovazione tecnologica in termini di design del prodotto e ci aspettiamo che gli operatori mostrino continuamente un impegno maggiore nell’innovazione dei termini di protezione dei consumatori”.

 

 

 

PressGiochi