26 Ottobre 2020 - 10:59

Regno Unito. Il BGC sosterrà la “Peers for Gambling Reform”

Il Betting and Gaming Council (BGC) ha annunciato il suo sostegno alla “Peers for Gambling Reform” che sarà composta da 150 Lord della camera alta del Governo che plasmeranno il percorso su qualsiasi futura legislazione sul gioco d’azzardo.

23 Settembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il Betting and Gaming Council (BGC) ha annunciato il suo sostegno alla “Peers for Gambling Reform” che sarà composta da 150 Lord della camera alta del Governo che plasmeranno il percorso su qualsiasi futura legislazione sul gioco d’azzardo. Michael Dugher, CEO del Betting and Gaming Council, ha dichiarato: “In qualità di nuovo organismo di standard per il settore regolamentato, il BGC si impegna a guidare grandi cambiamenti nel settore delle scommesse e dei giochi regolamentati. È importante ricordare che la stragrande maggioranza dei quasi 30 milioni di adulti del Regno Unito che ogni anno si divertono occasionalmente, alla lotteria, al bingo, allo sport, ai casinò o ai giochi, lo fa in modo perfettamente sicuro. Questo è anche il motivo per cui all’inizio di quest’anno abbiamo accolto con favore la relazione della commissione della Camera dei Lord sull’impatto sociale ed economico dell’industria del gioco d’azzardo. All’inizio della chiusura causata dal COVID-19, i membri della BGC hanno rimosso volontariamente tutta la pubblicità televisiva e radiofonica e hanno concordato che almeno il 20% di tali annunci saranno messaggi di gioco d’azzardo più sicuri in futuro. Vogliamo andare oltre ed è per questo che non vediamo l’ora di lavorare con il Governo sulla prossima revisione del gioco”.

 

 

PressGiochi