30 Ottobre 2020 - 08:17

Regno Unito. I bookmaker tornano sugli ippodromi britannici

Da oggi sarà autorizzato ad offrire servizi di scommesse un numero limitato di bookmaker sul campo. Il pubblico non è stato ancora autorizzato a tornare alle gare, ma una prova di due settimane servirà a stabilire se i bookmaker sono in grado di gestire i servizi di scommesse in linea con le restrizioni del COVID-19.

18 Agosto 2020

Print Friendly, PDF & Email

Da oggi sarà autorizzato ad offrire servizi di scommesse un numero limitato di bookmaker sul campo. Il pubblico non è stato ancora autorizzato a tornare alle gare, ma una prova di due settimane servirà a stabilire se i bookmaker sono in grado di gestire i servizi di scommesse in linea con le restrizioni del COVID-19. La decisione è stata presa dopo aver consultato la British Horseracing Authority (BHA) e il Department for Digital, Culture, Media and Sport (DCMS). Il Brand and Experience Manager di RCA, Paul Swain, ha dichiarato: “Riconosciamo l’importanza di scommettere sul campo. Questo è un importante passo avanti per tutti gli operatori di scommesse e un ulteriore miglioramento dell’esperienza per i proprietari, ai quali siamo grati per il loro continuo supporto. Le due settimane di prova consentiranno di testare condizioni importanti e la sicurezza di tutti, che rimane la nostra priorità. Lavorando con ippodromi, Britbet e AGT, monitoreremo l’iniziativa e dopo due settimane valuteremo se il processo è esteso o meno”.

I bookmaker dovranno indossare DPI se si prevede che le distanze sociali verranno violate. Le scommesse cartacee vengono incoraggiate come opzione preferita, ma a seguito delle preoccupazioni circa gli aspetti pratici delle scommesse senza contanti, la Racecourse Association (RCA) ha confermato che i bookmaker saranno autorizzati ad accettare scommesse in contanti, a condizione che siano “gestite in conformità con i protocolli di igiene delle banche principali”.

Christopher Hudson della British Racecourse Bookmakers Association ha accolto con favore questa mossa, dichiarando: “Siamo molto soddisfatti di questa mossa. Dà speranza ai bookmaker che non hanno lavorato per mesi. Siamo entusiasti del fatto che le scommesse consentano denaro contante “.

William Derby, amministratore delegato dell’ippodromo di York, che mercoledì vedrà il ritorno delle scommesse sul campo per il primo giorno dell’Ebor Festival, ha dichiarato: “Siamo stati felicissimi di ricevere la notizia. Riteniamo che sia un passo nella giusta direzione e non vediamo l’ora di aiutare a sviluppare questi protocolli per i bookmaker”.

 

 

 

PressGiochi