04 Dicembre 2022 - 05:46

Regione Lazio: nel bollettino, la costituzione ufficiale dell’Osservatorio sul gioco d’azzardo patologico

E’ pubblicato nel bollettino ufficiale della Regione Lazio di oggi il Decreto del Presidente della Regione Lazio 19 settembre 2022, n. T00148 che reca la costituzione dell’Osservatorio regionale sul fenomeno

22 Settembre 2022

Print Friendly, PDF & Email

E’ pubblicato nel bollettino ufficiale della Regione Lazio di oggi il Decreto del Presidente della Regione Lazio 19 settembre 2022, n. T00148 che reca la costituzione dell’Osservatorio regionale sul fenomeno del gioco d’azzardo – Legge Regionale 5 agosto 2013, n. 5 “Disposizioni per la prevenzione e il trattamento del gioco d’azzardo patologico (GAP)”.

La Regione Lazio, già lo scorso giugno, aveva selezionato i componenti dell’Osservatorio regionale sul fenomeno del gioco d’azzardo esterni all’amministrazione regionale.

La legge regionale del 5 agosto 2013, n. 5 “Disposizioni per la prevenzione e il trattamento del gioco d’azzardo patologico (GAP)” al comma 1 dell’art. 6 prevedeva l’istituzione dell’“Osservatorio regionale sul fenomeno del gioco d’azzardo”, presso l’Assessorato alle Politiche sociali, Sport e Sicurezza, al fine di monitorare gli effetti in tutte le sue componenti: culturali, legali, di pubblica sicurezza, commerciali, sanitarie ed epidemiologiche, sociali e socioeconomiche.

I componenti di diritto dell’Osservatorio regionale sul fenomeno del gioco d’azzardo sono:

Alessandra Troncarelli, Assessora Politiche Sociali, Welfare, Beni Comuni e ASP (azienda pubblica di servizi alla persona) della Regione Lazio”;

Rodolfo Lena, Presidente della VII Commissione Consiliare “Sanità, politiche sociali;

Antonio Mazzarotto, Dirigente Area Famiglia, Minori e Persone fragili della Direzione perl’Inclusione sociale;

Piergianni Fiorletta, rappresentante dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci Lazio);

13 gli esperti esterni selezionati.

Tra gli operatori di servizi pubblici: Onofrio Casciani, Ornella De Luca, Emma Di Loreto, Domenico Faggiani, Cristiana Sarno Gufler, Claudio Leonardi, Luisa Marchionni e Silvia Ricci.

Tra gli esperti operanti in organismi del Terzo Settore sono rientrati Maurizio Fiasco, Claudio Dalpiaz, Remigio Del Grosso, Eleonora Fusco e Patrizia Puzzovio.

Presenti anche Roberto Baiocco, Giovanna Maria Vecchio, Maurizio Esposito, Cinzia Niolu.

L’Osservatorio è istituito senza oneri aggiuntivi a carico del bilancio regionale, così come

previsto dall’art. 6, comma 4, della L.R. n. 5/2013; le attività dei singoli componenti sono

attribuite a titolo onorifico e il loro espletamento non dà diritto ad alcun compenso o

rimborso spese o gettone di presenza o altro.

L’Osservatorio avrà durata triennale e gli incarichi terminano alla scadenza del triennio dalla

data di esecutività del presente decreto.

PressGiochi