29 Settembre 2020 - 22:21

Reggio Emilia e aperture di nuove sale vlt. Il M5S pronto a presentare un’interpellanza in Comune.

Il dissenso dei cittadini nei confronti della possibile prossima apertura di nuove sale scommesse a Reggio Emilia è evidente; sui giornali si leggono lettere aperte di cittadini esausti che dicono

22 Dicembre 2014

Print Friendly, PDF & Email

Il dissenso dei cittadini nei confronti della possibile prossima apertura di nuove sale scommesse a Reggio Emilia è evidente; sui giornali si leggono lettere aperte di cittadini esausti che dicono con forza il loro no al gioco d’azzardo. Il M5S non ci sta. Nessuno – si legge in una nota del M5S – può permettersi di lucrare e rubare i sogni con l’illusione di vincere. Di questo, a gennaio, se ne è occupata in Parlamento la portavoce Maria Edera Spadoni che raccogliendo l’ emendamento proposto dai sindaci dell’ Anci, proponeva l’abolizione della mini-Imu aumentando la tassazione ai concessionari del gioco d’azzardo. In Aula Il Pd bocciò l’emendamento. Non serve aggiungere altro.

Ora in Consiglio Comunale il M5S è pronto a presentare con il suo capogruppo Norberto Vaccari un’interpellanza sulla recente apertura di una sala scommesse e vlt a Reggio nei pressi di un polo scolastico.

Fatto gravissimo in quanto i minori devono essere assolutamente tutelati nei confronti di questo fenomeno davvero allarmante che in Italia, e nella nostra città, sta vivendo un’ espansione senza precedenti.

PressGiochi