22 Settembre 2020 - 03:46

Reggio Calabria. Il nuovo Regolamento di Polizia urbana inserisce distanze di 300 mt per sale giochi e centri scommesse

La Commissione “Statuto e Regolamenti”, con sette voti a favore e cinque astenuti, ha approvato il Regolamento di Polizia Urbana, diciannovesimo provvedimento licenziato in seno all’organismo da gennaio ad oggi.

10 Luglio 2015

Print Friendly, PDF & Email

La Commissione “Statuto e Regolamenti”, con sette voti a favore e cinque astenuti, ha approvato il Regolamento di Polizia Urbana, diciannovesimo provvedimento licenziato in seno all’organismo da gennaio ad oggi. Tale provvedimento, che entrerà in vigore solo dopo l’approvazione in Consiglio comunale, interviene anche nella dislocazione delle sale giochi e scommesse nel territorio di Reggio. Lo afferma in una nota Demetrio Martino, Presidente commissione “statuto e regolamenti” del comune di Reggio Calabria.

Finalità essenziali del regolamento sono: prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana.

Riguardo alle sale giochi ed alle sale scommesse e quelle dedicate esclusivamente a videolottery, fra le altre cose, è regolamentato che sia rispettata la distanza minima di 300 metri misurata sul percorso pedonale più breve che collega i rispettivi punti di accesso più vicini dai seguenti luoghi sensibili: scuole di ogni ordine e grado, luoghi di culto, ospedali, caserme e strutture protette in genere.

PressGiochi