29 Settembre 2020 - 19:09

Rapallo. Vietare la vendita di gratta e vinci in volo, la preside scrive a due compagnie low cost

Lecco. Fornoni (PD): “Preoccupati per la manovra del governo che vuole aumentare le slot”   La battaglia contro le slot che accerchiano le scuole – e i ragazzi – l’

09 Novembre 2016

Print Friendly, PDF & Email

Lecco. Fornoni (PD): “Preoccupati per la manovra del governo che vuole aumentare le slot”

 

La battaglia contro le slot che accerchiano le scuole – e i ragazzi – l’ ha già intrapresa, da settimane. E ieri sera, il caso è stato discusso anche in consiglio comunale di Rapallo dove Maria Bianca Barberis, dirigente dell’ I.I.S.S. Fortunio Liceti, ha invitato a partecipare anche i genitori di tutti i suoi allievi. Oltre a cercare i propri studenti nei bar intorno all’istituto contro il rischio ludopatia la preside ha scritto a due compagnie aeree low cost che propongono, in volo, biglietti per lotterie istantanee.

Tutto parte dalle segnalazioni dei docenti al rientro di due diversi viaggi dell’ istituto (in un caso, con una classe, verso Londra; in un altro, direzione Edimburgo). In entrambi i viaggi- «con Ryanair, una volta; con EasyJet, l’ altra» evidenzia la preside – «agli studenti, alcuni dei quali minorenni, sono stati proposti in volo dei gratta e vinci». Da qui Barberis si è messa alla tastiera del computer per scrivere questa mail: «Sono un dirigente scolastico e mi stupisco che una compagnia seria come la vostra offra sui propri voli dei gratta evinci che sono uno stimolo al gioco. Il fenomeno della ludopatia è veramente impressionante. Vi comunico che ho intenzione di informare gli organi di stampa della vostra iniziativa». Al momento, alla mail non ha avuto alcuna risposta. Sui voli Ryanair, secondo Barberis il meccanismo è ancora più pericoloso: «Perché viene detto che si può vincere anche un milione di euro e che giocando si può fare beneficenza». La preside “passionaria”, che al mattino alle 7.20 fa i giri nei bar della città, per vedere che non ci siano lì gli studenti a giocare – ha coinvolto il sindaco Carlo Bagnasco e anche i carabinieri di Rapallo che stanno facendo i controlli. Ma accanto alle slot, c’ è l’ insidia del gioco on line e ora, il fronte si allarga anche ai voli low cost. «Che sono quelli maggiormente usati, se ben ci pensiamo, dai giovanissimi. Appena ho ricevuto le segnalazioni dei docenti, ho scritto» ha concluso la preside.

PressGiochi