28 Settembre 2020 - 23:49

Quarto d’Altino. Il sindaco Conte critica le disposizione delle Delega su giochi d’azzardo

Nei giorni scorsi il Consiglio comunale di Quarto d’Altino (Ve), aderendo alla proposta del Movimento Slotmob, ha approvato un ordine del giorno con il quale chiede al Governo misure più

23 Marzo 2015

Print Friendly, PDF & Email

Nei giorni scorsi il Consiglio comunale di Quarto d’Altino (Ve), aderendo alla proposta del Movimento Slotmob, ha approvato un ordine del giorno con il quale chiede al Governo misure più stringenti in tema di gioco d’azzardo.

«In questi giorni il Consiglio dei ministri», spiega il Comune in una nota, «è impegnato a redigere la bozza di un decreto di riordino delle disposizioni in materia di giochi pubblici, il cui testo risulta per certi aspetti dubbio, in quanto non contiene gli interventi concordati e presenti nella legge delega e più in particolare non contiene limitazioni alla pubblicità, alle nuove concessioni e riconosce il completo controllo da parte del Governo sulle leggi regionali e locali. La nostra amministrazione è impegnata da sempre nel contrasto al diffondersi del gioco d’azzardo e più in particolare delle sale gioco per le gravi implicazioni sul piano sociale ed economico che comportano in termini di dipendenza, aumento della povertà e delle infiltrazioni criminali». «Se il decreto venisse approvato così come definito con l’attuale bozza», spiega il sindaco, Silvia Conte, «le amministrazioni rischiano di vedersi limitata ulteriormente la possibilità d’intervento nei propri territori».

PressGiochi