14 novembre 2019
ore 11:08
Home In evidenza Pubblicità dei giochi. AGCOM: “Difficoltà interpretative della legge di Stabilità 2016”

Pubblicità dei giochi. AGCOM: “Difficoltà interpretative della legge di Stabilità 2016”

SHARE
Pubblicità dei giochi. AGCOM: “Difficoltà interpretative della legge di Stabilità 2016”

Questa mattina presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio è stata presentata la Relazione annuale dell’Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni (Agcom). Ha illustrato la Relazione Angelo Marcello Cardani, Presidente dell’Autorità.

Presente nella relazione anche la denuncia di una segnalazione dell’authority in materia di pubblicità dei giochi.

Infatti, come riporta l’AGCOM, “In data 8 febbraio 2016, l’Autorita ha ritenuto necessario segnalare al Governo l’opportunita di fornire alcuni chiarimenti in ordine all’esatta portata della previsione di cui all’art. 1, comma 939, della legge di stabilita per il 2016 (legge 28 dicembre 2015, n. 208) in materia di pubblicita del gioco d’azzardo. Il comma citato introduce il divieto di diffondere la pubblicita dei giochi con vincita in denaro nelle “trasmissioni radiofoniche e televisive generaliste” nella fascia oraria compresa dalle 7 alle 22 di ogni giorno, escludendo tuttavia dal divieto i “media specializzati”.

L’individuazione dei cd. media specializzati e affidata ad un decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, da adottare di concerto con il Ministro dello sviluppo economico. Il successivo comma affida, infine, all’Autorita la funzione di vigilare sul rispetto della disposizione in esame e di irrogare una sanzione ammnistrativa pecuniaria in caso di violazione. L’Autorita, stante la rilevanza delle nuove previsioni in ragione dei valori alla cui tutela i divieti introdotti risultano preordinati e la difficoltà comunicata da diverse associazioni di categoria circa l’interpretazione corretta delle locuzioni “trasmissioni generaliste” e “media specializzati”, ha evidenziato la necessita di superare le criticità interpretative evidenziate al fine di vigilare efficacemente sul rispetto della disposizione in esame. Si è altresi segnalata l’opportunita di precisare alcuni aspetti del presidio sanzionatorio (mancanza di un regime sanzionatorio piu favorevole per le emittenti locali e di criteri certi e univoci per individuare i soggetti cui la sanzione deve essere irrogata in caso di violazione delle disposizioni in esame, considerato che non tutti i soggetti ivi indicati ricadono nell’ordinaria attività di vigilanza dell’Autorita).

 

Polizia Postale e delle Comunicazioni – All’interno di quello che è stato il lavoro della Polizia Postale e delle Comunicazioni, l’AGCOM fa sapere che  nell’ambito della rete sono stati monitorati più di 12.000 siti Internet di vario genere, nonché 224 spazi virtuali relativi a giochi e scommesse online, rilevando 4 illeciti e denunciando 2 persone.

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN