24 Settembre 2020 - 16:22

Processo Black Monkey: il 14 luglio verranno sentite le parti civili

Sistema Gioco Italia – Condindustria sit, Regione Emilia Romagna, Ordine dei Giornalisti, Associazione Libera dalle Mafie, oltre naturalmente al cronista-scrittore Giovanni Tizian: queste le principali parti civili ammesse al processo

05 Luglio 2016

Print Friendly, PDF & Email

Sistema Gioco Italia – Condindustria sit, Regione Emilia Romagna, Ordine dei Giornalisti, Associazione Libera dalle Mafie, oltre naturalmente al cronista-scrittore Giovanni Tizian: queste le principali parti civili ammesse al processo “black monkey”, instaurato dalla Procura della Repubblica – D.D.A. di Bologna, nei confronti dell’organizzazione tratta a giudizio per associazione mafiosa, gioco illegale, estorsione, sequestro di persona.

Il prossimo 14 luglio le parti civili dovranno “confermare” il loro proposito di sostenere la richiesta di colpevolezza già rassegnata dal Pubblico Ministero, rappresentando nel contempo l’istanza risarcitoria nei confronti degli imputati e dei capi di accusa già considerati rilevanti, ai fini civili, nella fase preliminare del dibattimento.

Per la rappresentanza del “gioco lecito” (unica organizzazione che ha ritenuto di sostenere la legalità attraverso un impegno diretto), il procuratore speciale designato, Avvocato Francesco Mercadante di Velletri, esporrà i termini economici della richiesta risarcitoria avvalendosi della collaborazione del centro studi AS.TRO, insieme al quale sono stati contabilizzati e aggregati i valori dei flussi di gioco illegale censiti dalla G.d.F. nel corso delle indagini, poi trasfusi nel fascicolo del dibattimento attraverso l’attività istruttoria.

PressGiochi