30 Gennaio 2023 - 01:56

Private equity – Uno scenario per il 2021

La Neuberger Bergman, famosa società di gestione di fondi americana, prevede per il 2021 un forte rilancio degli investimenti nel mercato secondario del private equity (acquisto e vendita di impegni

04 Febbraio 2021

Print Friendly, PDF & Email

La Neuberger Bergman, famosa società di gestione di fondi americana, prevede per il 2021 un forte rilancio degli investimenti nel mercato secondario del private equity (acquisto e vendita di impegni preesistenti degli investitori nei confronti di private equity e altri fondi di investimento alternativi), che a metà 2020 era precipitato a livello mondiale a soli 18 miliardi di dollari di transazioni dai circa 42 miliardi di dollari del primo semestre 2019.

Ma quest’anno le cose dovrebbero andare in modo molto diverso e il mercato potrebbe addirittura più che raddoppiare gli investimenti e sfondare il record degli 88 miliardi del 2019. Il crollo del mercato nella prima parte dell’anno scorso è ovviamente da ascriversi all’incertezza generata dal dilagare del Covid 19, che bloccando l’attività in tanti settori, soprattutto quelli basati sulla mobilità delle persone, ha fatto scendere una fitta nebbia sulla futura redditività di tante delle aziende in portafoglio a molti investitori.

Tuttavia, poi, già nel secondo semestre 2020 il mercato primario del private equity si è ripreso, tanto che  l’anno in Europa si è chiuso con investimenti per un totale di poco meno di 450 miliardi di euro, registrando un calo inferiore al 3% rispetto al 2019. Con l’inizio delle campagne vaccinali in tutto il mondo è tornata un po’ più di fiducia (ora però dovremo vedere le conseguenze del rallentamento delle forniture di vaccini), perciò gli esperti Neuberger hanno previsto il ritorno a una situazione quasi normale per la seconda metà di quest’anno.

 

PressGiochi

 

Fonte immagine: https://duco.io/wp-content/uploads/2018/04/2018-04-23_1733-1323x661.png