30 Settembre 2020 - 12:41

Presentazione ‘Ethical Game’. Patoia (Umbria Giochi): “Un libro che vuole mandare un messaggio che vada oltre gli operatori del settore”

Il convegno ‘Gioco e Territorio. Un equilibrio possibile tra business e salute pubblica’, organizzato da PressGiochi.it in collaborazione con Umbria Giochi srl è stato preceduto dalla presentazione del libro di

15 Luglio 2016

Print Friendly, PDF & Email

Il convegno ‘Gioco e Territorio. Un equilibrio possibile tra business e salute pubblica’, organizzato da PressGiochi.it in collaborazione con Umbria Giochi srl è stato preceduto dalla presentazione del libro di Luca Patoia e Cesare Guerreschi dal titolo ‘Ethical Game: equilibri del gioco’.

“Luca Patoia è un uomo coraggioso- ha detto Cesare Guerreschi co-autore del libro e presidente della Siipac, la Società Italiana di intervento per le patologie compulsive che da anni si occupa di gioco patologico – il rischio è importantissimo nella vita e qualsiasi giocatore sa che questo è alla base delle cose. Questa giornata sarà memorabile perché un uomo come Luca Patoia ha avuto il coraggio di mettersi a nudo. Quello che ha scritto è la verità su questo argomento. Se leggerete il libro vi darà molto”.

Ma chi è in realtà il gestore dell’intrattenimento in Italia?

“Il gestore- ha raccontato Luca Patoia– fa parte di una filiera. E’ colui che prende tutte le autorizzazioni dai concessionari – che sono il timone –  e che gestisce il servizio e tutti gli oneri annessi. Sono nato come gestore nell’86 per raccogliere il gioco nell’Umbria, un periodo difficile e abbiamo deciso di provarci e conoscendo l’ambiente siamo arrivati al mercato più ampio”. “Il nostro libro- ha continuato Patoia- serve per mandare un messaggio non solo agli operatori, ma anche alla gente che chiede: ‘Come funziona il mondo del gioco’”.

Un’idea semplice, ma significativa”.

PressGiochi