19 Ottobre 2020 - 17:39

Portogallo. Record per le entrate del gioco d’azzardo online nel primo semestre 2020

Il gioco d’azzardo online ha registrato un record semestrale di 138,9 milioni di euro in GGR, un aumento del 44,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, secondo i dati del regolatore, Serviço de Regulação e Inspeção de Jogos (SRIJ).

25 Agosto 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il gioco d’azzardo online ha registrato un record semestrale di 138,9 milioni di euro in GGR, un aumento del 44,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, secondo i dati del regolatore, Serviço de Regulação e Inspeção de Jogos (SRIJ).

Il gioco d’azzardo online aveva già superato la vendita al dettaglio per la prima volta nel primo trimestre.

 

Le entrate dei casinò online per il primo semestre sono aumentate del 74,1% a 83,7 milioni di euro, mentre anche le entrate delle scommesse sportive sono aumentate del 15,9% su base annua a 55,2 milioni di euro. Le puntate totali sono aumentate del 62,5% a 2,53 miliardi di euro, con le puntate dei casinò online che sono aumentate a 2,29 miliardi di euro, più o meno in linea con le entrate e le puntate delle scommesse sportive sono scese dell’1,5% a 239,9 milioni di euro. I dati per la fine del primo semestre suggeriscono che il boom del gioco online potrebbe avere una breve durata, con i numeri che stanno cominciando a tornare ai livelli pre-pandemici.

La posta in gioco delle scommesse sportive è stata più alta a gennaio e febbraio prima di scendere da marzo in poi a causa della cancellazione di eventi sportivi.

Le puntate dei casinò online sono aumentate da 286,5 milioni di euro a febbraio ad un record mensile di 479,3 milioni di euro ad aprile e 468,3 milioni di euro a maggio, per poi tornare a 371,9 milioni di euro a giugno. Il poker online ha rappresentato la quota maggiore delle entrate dei casinò online in aprile e maggio, poi la sua quota percentuale è tornata ai livelli pre-pandemici.

 

Lo SRIJ ha dichiarato: “Possiamo concludere che la chiusura dei casinò terrestri ha contribuito a un aumento significativo del rispettivo volume di gioco d’azzardo online, che si è gradualmente stabilizzato, avvicinandosi ai valori precedenti la pandemia. Questa realtà sembra indicare una preferenza dei giocatori a scommettere in un ambiente regolamentato e controllato, perché pur essendo ‘abituati’ a frequentare spazi fisici, hanno invece scelto di giocare su siti online legali. L’aumento del volume delle scommesse sui giochi d’azzardo online è stato osservato in tutti i tipi di giochi, mantenendo stabile il peso relativo di ciascun gioco nel periodo”. Sebbene le entrate siano aumentate, non sembra esserci stato alcun aumento corrispondente nel numero di nuove registrazioni di account, che rappresentavano solo il 18% dei giocatori a marzo e aprile. Le iscrizioni sono passate da 53.500 a gennaio e 43.900 a febbraio a 60.000 a marzo, ma ad aprile e maggio sono state rispettivamente 53.200 e 33.500. Il numero di licenziatari in grado di offrire giochi da casinò è salito a 13, rispetto ai 10 dello stesso periodo dell’anno scorso.

 

 

PressGiochi