21 Ottobre 2020 - 23:05

Portocannone. Focolaio non controllato, il Sindaco chiude scuole, sale giochi e intrattenimento

Il Sindaco di Portocannone, a seguito dell’emersione di un focolaio per ora incontrollato di COVID-19 dalla struttura “Villa Adriatica”, ha disposto la chiusura delle scuole, accessi e uscite dalla casa di riposo vietate, giochi e intrattenimento proibite in piazza e nei locali.

21 Settembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il Sindaco di Portocannone, a seguito dell’emersione di un focolaio per ora incontrollato di COVID-19 dalla struttura “Villa Adriatica”, ha disposto la chiusura delle scuole, accessi e uscite dalla casa di riposo vietate, giochi, slot machine e intrattenimento proibite in piazza e nei locali. Fra pazienti e operatori della struttura sono stati registrati 28 casi, con ulteriori tamponi effettuati e di cui si attende l’esito. Tramite un videomessaggio trasmesso via social, il Sindaco Caporicci ha spiegato: “Abbiamo dovuto agire con immediatezza e stringere un cordone sanitario attorno alla struttura. Ho appena emesso un’ordinanza di chiusura della casa di riposo e divieto di accesso e di uscita del personale e dei pazienti che vi stazionano con l’esclusione del personale autorizzato per approvvigionamento di cibo e medicinali e le pulizie, per le quali una ditta è già stata individuata. Questa attività è stata concordata con servizio di prevenzione dell’Asrem e con le strutture regionali. Ho poi emesso una ordinanza di sospensione delle attività scolastiche in presenza, questo perché non abbiamo assolutamente contezza di quella che può essere stata l’estensione del contagio al di fuori della struttura e in qualche modo dobbiamo preservare i nostri studenti”.

 

 

PressGiochi