21 Settembre 2020 - 21:41

Polonia. Il ministro Gowin ha illustrato le sue proposte per la nuova legge di regolazione di scommesse e poker

Secondo la dichiarazione del ministro delle finanze polacco, Paweł Szałamacha (il regolatore in materia di azzardo),le proposte per il nuovo Gambling Act polacco dovevano essere presentate entro la fine del

17 Maggio 2016

Print Friendly, PDF & Email

Secondo la dichiarazione del ministro delle finanze polacco, Paweł Szałamacha (il regolatore in materia di azzardo),le proposte per il nuovo Gambling Act polacco dovevano essere presentate entro la fine del mese di aprile 2016. Fino ad oggi questo non è stato fatto. Tuttavia, Domenica 15 maggio, una conferenza stampa è stata organizzata dal ministro Jaroslaw Gowin (Vice Primo Ministro e Ministro della Scienza e dell’istruzione superiore, che rappresenta il partito di destra Polska Razem) e Zbigniew Boniek (presidente della Federcalcio polacca).

Durante la conferenza stampa, il ministro Gowin ha illustrato le sue proposte per la nuova legge di regolazione di scommesse e giochi di carte come il poker. Con la nuova legge, scommesse e giochi di carte come il poker dovrebbero essere ‘esclusi’ dalla legge gioco d’azzardo.

Per quanto riguarda le scommesse, l’imposta di gioco dovrebbe essere basata sul 20% GGR anziché l’imposta sul fatturato corrente del 12%. Secondo gli autori della proposta questo dovrebbe generare un reddito di 200 milioni di PLN (vale a dire 50 milioni di euro) per il bilancio dello Stato. Inoltre, dato che ci dovrebbe essere una liberalizzazione per quanto riguarda la pubblicità e la sponsorizzazione, la squadra sportiva della Polonia dovrebbe guadagnare ulteriori 100 milioni di zloty (vale a dire 25 milioni di euro). Il 10% del gettito fiscale di gioco deve essere ancora allocato alle iniziative socialmente importanti. Vale a dire, il 7% dovrebbe essere dato al Comitato Olimpico polacco e utilizzato per sostenere lo sport giovanile, mentre il rimanente 3% dovrebbe essere utilizzato per combattere la dipendenza dal gioco.

Per quanto riguarda il poker, che è attualmente consentito solo nei casinò terrestri in licenza, la nuova legge dovrebbe permettere il poker online e l’organizzazione di tornei da operatori autorizzati. Dovrebbe anche de-criminalizzare giochi di poker giocato in case private (che attualmente è vietato e soggetto a multe e persino la detenzione).

Le proposte per la nuova legge non sono state preparati dalla parte principale del governo polacco – PIS (Diritto e Giustizia); Tuttavia, il ministro Gowin si augura guadagneranno il loro sostegno e saranno adottate dal parlamento polacco.

PressGiochi