27 Settembre 2020 - 15:07

Pirrello (Agge Sardegna): “Dobbiamo schierarci apertamente sia a livello politico che istituzionale per la tutela del comparto giochi”

Scommesse. Il Ministero dell’Interno riconosce l’attività degli sportelli Betn1 Regione Molise: approvata legge per la prevenzione del gioco patologico “Sarà l’aria natalizia, sarà che con la fine dell’anno raggiungerò il

14 Dicembre 2016

Print Friendly, PDF & Email

Scommesse. Il Ministero dell’Interno riconosce l’attività degli sportelli Betn1

Regione Molise: approvata legge per la prevenzione del gioco patologico

“Sarà l’aria natalizia, sarà che con la fine dell’anno raggiungerò il traguardo della pensione, ma avverto più che mai l’esigenza, la necessità di esternare  alcune cose. Innanzi tutto – ci scrive Francesco Pirrello Presidente di Agge Sardegna –  vorrei ringraziare tutti quanti,  colleghi, amici e affini che  nel raccogliere il mio invito hanno contribuito a dare un segnale “politico”  a coloro che non ci hanno mai degnamente considerato.

 

Un plauso va poi al consigliere Sapar,  Patrizio Perla, per il contributo offerto in termini di solidarietà e sostegno alla suddetta iniziativa. Quando ci si impegna tutti per un unico fine nella maggior parte dei casi non è difficile raggiungere l’obiettivo. Forti di ciò, mi preme  recriminare su alcune precedenti occasioni perdute, ma giusto per rimanere in clima natalizio, mi adeguo al “meglio tardi che mai”.

Ora però bisogna continuare su questa strada e le occasioni per dimostrare che esistiamo e soprattutto che  contiamo non mancano. Abbiamo il diritto anche noi di dire la nostra, sia a livello Politico che Istituzionale e di questo le controparti interessate dovranno tenerne conto.

Pertanto in virtù di oltre quarant’anni di carriera dedicata interamente al settore, oggi, non ho più voglia di giocare a fare il Presidente del Borgorosso ed ancora meno sacrificarmi per una categoria fantasma. Se ritenete, come alcuni pochi ma insostituibili amici e colleghi sono convinti, possa ancora essere utile, iscrivetevi all’A.G.G.E. Sardegna e datemi quel consenso e quella forza necessaria per  continuare ad affrontare seriamente e degnamente le attuali problematiche.

Come dimostrato apertamente in occasione del Referendum è importante a volte schierarsi apertamente senza reticenze o altro,  mai come in tale occasione l’unione ha fatto la forza. Pertanto dobbiamo fare tesoro di ciò ed insistere con le stesse modalità anche in occasione delle primarie  delle prossime elezioni.

Allo stesso tempo – conclude – e con lo stesso spirito dobbiamo agire (come stiamo già facendo) a livello comunale, provinciale  e regionale senza naturalmente escludere ulteriori vie giudiziarie e connesse azioni risarcitorie. Insomma dobbiamo impegnarci nel vero senso della parola su tutti i fronti a tutela dei nostri diritti e non piangerci addosso. Ritengo, data l’urgenza di certe problematiche, come quella delle limitazioni degli orari di esercizio degli apparecchi, l’altra relativa il futuro delle nostre aziende ecc. ecc., sia questa l’unica strada percorribile e necessaria per riuscire a cambiare qualcosa, se non altro avremo tutti la soddisfazione di averci almeno provato”.

 

PressGiochi